A Foligno l’omaggio degli Amici della musica a Lya De Barberiis

Ad anticipare il concerto saranno la proiezione di un filmato Rai e la presentazione di un volume entrambi dedicati alla celebre pianista

Lya De Barberiis

La stagione concertistica degli Amici della Musica di Foligno va avanti e lo fa con un omaggio alla celebre pianista Lya De Barberiis. Per ricordare una fra le prime donne del concertismo italiano, che si è sibita in tutto il mondo con i più prestigiosi musicisti e direttori d’orchestra, l'Auditorium San Domenico farà da scenario, giovedì 31 ottobre alle 21, all’evento “Lya De Barberiis: una vita di musica nel 900 italiano”.

Una serata che avrà un duplice significato: celebrare una delle più insigni pianiste italiane del Novecento – ultima allieva di Casella ed interprete prediletta di Petrassi – e ricordare il suo profondo legame con la città della Quintana dove, per venti anni dal 1992, ha tenuto recital e frequentatissime masterclass di tecnica e interpretazione pianistica. Nel 2009, in particolare, la pianista - scomparsa quasi centenaria nel 2013, dopo ottanta anni dedicati con passione alla musica - aveva suonato per l'associazione folignate regalando alla città uno degli ultimi concerti della sua straordinaria carriera. “La ricordiamo con affetto, – hanno commentato gli 'Amici' – grati della sua simpatia e della sua arte”.

La serata al San Domenico sarà un suggestivo connubio tra note, immagini e parole. Sì, perché prima del concerto ci sarà spazio per un filmato Rai (Torino 1978) interamente dedicato all'esecuzione della stessa De Barberiis durante il concerto dal vivo “Capriccio” di Igor Stravinskij per pianoforte e orchestra, con l'Orchestra sinfonica di Torino della Rai diretta da Nino Sanzogno e per la presentazione del volume “Liber Amicorum”, a cura di Giovanna Carugno e dedicato alla vita e alla carriera dell'artista.

Poi, ovviamente, la musica con il pianista Michele D’Ambrosio. In programma un concerto interamente dedicato ad Alfredo Casella, “Undici pezzi infantili op. 35” e “Sinfonia, Arioso e Toccata op. 59”. Insomma, tre momenti speciali in ricordo non solo di una grande musicista, ma anche di un'illustre docente dell’Accademia di Santa Cecilia, insignito, per i suoi alti meriti artistici, del titolo di commendatore della Repubblica Italiana e della Medaglia d’oro del Ministero della pubblica istruzione per i benemeriti della scuola, della cultura e dell’arte.

Per partecipare alla serata di musica è possibile acquistare la prevendita attraverso il sito www.amicimusicafoligno.it, recarsi nella sede dell'Associazione a palazzo Candiotti in largo Frezzi nei giorni martedì e giovedì dalle 10.30 alle 12.30 oppure presentandosi il giorno del concerto dalle 20 al botteghino dell'Auditorium San Domenico.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento