Gli scatti della post-verità guideranno la 16esima edizione di Uwf

A Foligno nel prossimo fine settimana saranno in programma mostre, concerti, incontri e confronti con esperti del settore. Ecco tutto ciò che c'è da sapere sul festival

Umbria World Fest 2017

Sarà la “Post verità” il filo conduttore dell’edizione 2017 di Umbria World Fest, in programma a Foligno da venerdì 13 a domenica 15 ottobre. Dichiarata parola dell’anno del 2016 dall’Oxford Dictionary, il concetto di “post-truth” verrà trattato nell’ambito delle tante iniziative a cui faranno da sfondo il prossimo fine settimana palazzo Trinci e palazzo Candiotti. Queste, infatti, le due location che accoglieranno esperti e visitatori ed all’interno delle quali verranno allestite mostre e si terranno incontri volti a meglio definire “il ruolo che in questo momento ha la fotografia - spiegano gli organizzatori - nelle dinamiche dell’informazione nell’era della rete. Le foto, infatti, sono oggi l’‘osservato speciale’ di ogni news, sollevando sempre più dubbi da parte dell’opinione pubblica sia come prova, sia come rappresentazione fedele della realtà”. A dirigere la sezione artistica sarà, come ogni anno, Marco Pinna, curatore e Photo Editor di National Geographic Italia, che anche in questa sedicesima edizione ha selezionato i lavori fotografici in mostra. La sezione musicale, invece, sarà curata come sempre da Piter Foglietta, organizzatore e direttore esecutivo del Festival fin dalla sua nascita. In programma, dunque, una tre giorni di mostre, concerti, incontri e confronti tra artisti, partecipanti al Festival e cittadini. LE MOSTRE - A palazzo Trinci venerdì sera si inaugureranno le mostre fotografiche di: Daniel Berehulak, Cristi- na de Middel, Diego Moreno, J. Henry Fair, Max Pinckers, una raccolta di fotografie della Nasa, l’archivio L’Espresso, Antonio Faccilongo e Sofia De Benedictis, i cui lavori rimarranno in mostra fino al 12 novembre prossimo; mentre palazzo Candiotti si animerà nelle giornate di sabato e domenica ospitando gli incontri, le letture portfolio, il bookshop e le premiazioni Umbria Photo Fest. Durante le serate inaugurali, inoltre, l’associazione La Strada del Sagrantino sarà presente con degustazioni. Prevista anche una serata di musica e teatro a cura di Jazzglass. I CONCERTI - Ampio spazio verrà dedicato, poi, alla musica, con un palinsesto di anteprime e sperimentazione. Venerdì 13 ottobre a palazzo Trinci, il Dj Set Babylon Beat Project farà da sottofondo alla serata inaugurale delle mostre fotografiche accompagnandoci in un viaggio musicale attraverso melodie e ritmi mediorientali. Babylon Beat Project è un progetto sonoro ideato da Nabil Bey, voce e auto- re dei Radiodervish, musicista, cantautore, docente e studioso di etnomusicologia. Sempre a palazzo Trinci sabato 14 dalle 21.30 si esibirà un altro ospite d’eccezione del cantautorato italiano, Cesare Basile, con con un nuovo album di storie e canzoni a quasi due anni di distanza da "Tu prenditi l'amore che vuoi e non chiederlo più" con cui ha vinto la Targa Tenco per il miglior disco dialettale del 2015. GLI INCONTRI - Gli incontri durante le giornate inaugurali coinvolgeranno autori e relatori di diverse professionalità all’interno della splendida sede di Palazzo Candiotti. Sabato alle 12 si inizierà la giornata con l’incontro con ‘Il Reportage’, rivista trimestrale di scrittura, giornalismo e fotografia. Alle 18, invece, sarà la volta di Michele Smargiassi, editorialista de La Repubblica e autore del blog Fotocrazia, che entrerà nel cuore della discussione su post-verità, fotografia e fake news con l’intervento ‘Non è vero ma ci credo’; a seguire continuerà il Talk sulla Post Verità con il direttore artistico Marco Pinna, Lina Pallotta, Max Pinkers, Michele Smargiassi, Agusto Pieroni, J.Henry Fair e Diego Moreno che, attraverso le rispettive esperienze, dibatteranno sulla tematica. Infine domenica pomeriggio alle 16 il fotografo Giancarlo Ceraudo presenterà il suo lavoro, da poco diventato libro, ‘Destino Final’. LE LETTURE E I PREMI UMBRIA PHOTO FEST - Tornano, poi, anche quest’anno le letture portfolio ed i Premi Umbria Photo Fest. Tra sabato e domenica i fotografi avranno la possibilità di far revisionare i portfolio e accedere ai premi in palio in questa edizione. Verranno premiati nella giornata di domenica il miglior Portfolio Umbria Photo Fest 2017 e il miglior portfolio under 30. Il premio Nuovi Talenti, infatti, sin dallo scorso anno, si inserisce nella volontà del festival di dare voce e visibilità anche ai più giovani. Domenica alle 18 a palazzo Candiotti verranno proclamati i vincitori di questa edizione di Umbria photo Fest. I PROGETTI SPECIALI - Riconfermata la collaborazione con Picwant, agenzia di fotografia mobile che sarà protagonista di un progetto nuovo e partecipativo. Infatti Picwant insieme ad Umbria World Fest, coinvolgerà attivamente i ragazzi del Liceo scientifico “Marconi” di Foligno attraverso diverse attività che li vedranno partecipi di un laboratorio formativo e di attività pratiche di documentazione della realtà cittadina e del festival durante le tre giornate inaugurali. Tre le iniziative: “Cartoline da Foligno - Raccontare attraverso la fotografia mobile UWF e la città” che si inserisce nel progetto formativo dell’alternanza scuola lavoro; e “Clic Your Story” un laboratorio di narrazione fotografica per bambini da 7 a 12 anni. PHOTO BOOK LOUNGE - Umbria World Fest, infine, dedicherà quest'anno una particolare attenzione al mondo dell'editoria fotografica italiana indipendente, nelle sue varie declinazioni e percorsi. Case editrici, librerie specializzate, festival tematici, curatori, self-publisher animeranno la prima edizione del PhotoBook Lounge, uno spazio vivace e informale interamente dedicato al libro fotografico.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento