“Gnomeide”, dalla vita quotidiana ai consigli degli esperti: una guida social per la famiglia

Il libro scritto dalla coppia Gilberto Santucci e Sonia Montegiove presentato domenica 11 marzo a Todi. Il ricavato verrà devoluto all'Ailr

Gilberto Santucci e Sonia Montegiove

Sarà presentato a Todi, domenica 11 marzo, il libro di Gilberto Santucci e Sonia Montegiove, intitolato “Gnomeide”. Alle 17, nella Sala del Consiglio, il pubblico potrà entrare in contatto con questo particolare lavoro, in compagnia degli autori, del professor Stefano Epifani, docente di Social media all’Università “La Sapienza” di Roma, e di Rita Boini, giornalista e scrittrice. Il libro non è una semplice raccolta di post pubblicati su Facebook, ma un simpatico ed originale testo che racconta l’esperienza di due genitori a contatto con i loro figli, gli gnomi appunto. Non manca una fondamentale parte tecnica, nella quale 10 esperti forniscono il loro prezioso contributo nell’aiutare i lettori, nell’uso consapevole dei nuovi media, in modo da poter essere utili ai propri figli nella costruzione della propria identità digitale. Un racconto che, post dopo post, permette ai lettori di conoscere molto riguardo alla storia di questa famiglia, in particolare quelle dei due “gnomi”, attraverso le loro osservazioni. Ciò che emerge è una sorta di cronaca di dieci anni di vita, con la quale emozionarsi, sorridere e riflettere. Se non bastassero le emozioni che questo libro trasmette e gli insegnamenti che dà, c’è da ricordare che acquistando questo testo si possono aiutare molti bambini. I proventi delle vendite, infatti, saranno interamente devoluti all’Ailr, l’Associazione Italiana per la Lotta al Retinoblastoma, che fornisce il suo fondamentale contributo durante il cammino terapeutico dei bambini colpiti da questa malattia, stando vicino a loro e alle famiglie.

Logo rgu.jpg

di Elia Riboloni

Aggiungi un commento