“Lisztomania” apre la stagione concertistica degli Amici della Musica di Foligno

Venerdì 31 gennaio sul palco del "San Domenico" si esibiranno tre celebri pianisti italiani: Maurizio Baglini, Marcello Mazzoni e Andrea Padova insieme all'Orchestra Filarmonica di Brasov

Aldo Sisillo

Sarà un grandioso appuntamento sinfonico ad aprire la Stagione concertistica 2020 degli Amici della Musica di Foligno. Il 39° cartellone affida il concerto inaugurale, venerdì 31 gennaio, ore 21, auditorium San Domenico, alle note di “Lisztomania” un vero evento musicale, forse addirittura un unicum, che vedrà in scena tre celebri pianisti italiani, Maurizio Baglini, Marcello Mazzoni, Andrea Padova, insieme alla storica e gloriosa Orchestra Filarmonica di Brasov – 50 elementi – fondata nel 1878. Un'orchestra prestigiosa che tra Ottocento e Novecento è stata diretta da personalità come Johann Strauss, Johannes Brahms, Richard Strauss. George Enescu, Edwin Fischer. Sul podio il maestro Aldo Sisillo, bacchetta prestigiosa, direttore di importanti orchestre italiane ed estere, dall'Orchestra del Regio di Parma, a quella dell'Accademia Filarmonica di San Pietroburgo, all'Accademia Liszt di Budapest fino a direzioni negli Stati Uniti, in Cina, Messico. E ancora compositore, oltre ad essere direttore e direttore artistico del Teatro Comunale di Modena e del Festival delle Nazioni di Città di Castello. Insomma, grandi protagonisti per un programma davvero di raro ascolto. Che presenterà eccezionalmente insieme, nella stessa serata, i lavori più importanti per pianoforte e orchestra di Franz Liszt, geniale pianista compositore ungherese che ha rivoluzionato con le sue intuizioni timbriche, espressive e tecniche il mondo del pianoforte. Creati negli anni di Weimar, ossia nell’epoca della maturità di Liszt, i due Concerti, ovvero il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in mi bemolle maggiore e il n 2 in la maggiore, fino alla chiusura con ilTotentanz, sono indiscussi capolavori assoluti del repertorio per pianoforte e orchestra.

Un evento con una “madrina” d'eccezione: Renata Scognamiglio, musicologa e voce nota di Rai Radio3 darà al pubblico le coordinate di una serata intensa e frastagliata che seguirà Marcello Mazzoni nell’estroverso virtuosismo del Primo Concerto, Andrea Padova nelle innovative costruzioni armoniche del Secondo Concerto e Maurizio Baglini verso il tenebroso romanticismo che impregna Totentanz, brano articolato nella forma tipicamente lisztiana della parafrasi.

Concerto ambizioso, irrealizzabile da un solo solista, la proposta è nata dall'amicizia dei tre pianisti nell'intento, dichiarano, “di rendere omaggio al grande compositore ungherese, in una festa del pianismo italiano”. Lisztomania approderà il 31 a Foligno al termine di una mini-tournée italiana dopo le date – già grande successo - di Reggio Emilia e Modena.

Per i biglietti è attiva prevendita online www.amicimusicafoligno.it, oppure nella sede dell'Associazione Palazzo Candiotti Largo Frezzi nei giorni martedì e giovedì dalle 10.30 alle 12.30. Il giorno del concerto dalle 20 al botteghino dell'Auditorium San Domenico.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento