“Madre Natura” sfoggia la sua bellezza a Montefalco con le opere di Olimpia Belloni

In mostra al Museo di San Francesco installazioni e dipinti che raccontano spaccati di terra e mare. Il taglio del nastro sabato 2 marzo

Olimpia Belloni

“Madre Natura” vista con gli occhi di Ivana Olimpia Belloni. Da domani, sabato 2 marzo, e fino al 13 aprile prossimo, la pittrice, scultrice e ceramista legnanese di nascita e residente a Busto Arsizio, esporrà le proprie opera al Museo di San Francesco, a Montefalco.

In esposizione installazioni e dipinti che rappresentano spaccati di terra e mare, di vegetazione. Opere libere da ogni schema, capaci di esprimere il sentire dell’artista attraverso la carica emotiva prodotta dal colore e dal materiale con cui  sono realizzati. La terra è rappresentata dalle formelle di argilla, da materiali antichi come i pigmenti puri, dall’impasto di materiali diversi, quali la paglia, le foglie e le schegge di legno. E le tavole di larice, già facenti parte di antichi tetti di povere case e fienili, rivivono nella mostra come se fossero nel loro ambiente.

Conclude il percorso della mostra un “Libro d’artista”  al cui interno vi è ogni sorta di creatività: dalla terra inglobata con la resina, a frammenti di affreschi da lei realizzati, a terre miscelate con la calce, a segni, sovrapposizioni e progetti di opere. Il taglio del nastro della mostra “Madre Natura” è in programma, come detto, per domani, sabato 2 marzo, alle 16. L’esposizione sarà aperta al pubblico con i seguenti orari: marzo da mercoledì a domenica dalle 10,30-13 e dalle 14,30-17, ad  aprile tutti i giorni dalle 10,30-18 ad orario continuato.

Per informazioni contattare la segreteria organizzativa del Museo di Montefalco 0742 379598- montefalco@sistemamuseo.it e per maggiori informazioni sull’artista si consiglia il sito internet www.ivanabelloni.it

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento