Medicina narrativa, il libro di Paolo Trenta e Marta De Angelis conquista Firenze

A palazzo Strozzi sala gremita per la presentazione del volume che parla anche dell'approccio al fine vita. L'incontro ospitato da Gabinetto Viesseux e l'Istituto toscano di bioetica

Marta De Angelis e Paolo Trenta a palazzo Strozzi

“In modo giusto” sbarca a Firenze. Il libro scritto a quattro mani dal sociologo folignate Paolo Trenta e dalla dottoressa Marta De Angelis è stato presentato negli scorsi giorni nella prestigiosa cornice della sala Ferri dello storico palazzo Strozzi. Ad organizzare l'evento è stato il Gabinetto Viesseux e l'Istituto toscano di bioetica. In una sala letteralmente gremita, sono intervenuti Monica Toraldo di Francia della Commissione nazionale bioetica e il dottor Alfredo Zoppiroli, medico cardiologo esperto di politiche sanitarie. Marta De Angelis e Paolo Trenta hanno parlato di fronte ad un pubblico attento e interessato, che vedeva in sala personaggi autorevoli del mondo sanitario e culturale fiorentino. Vivace e attivo anche il dibattito finale. La discussione ha toccato questioni profonde e quantomai attuali e si è protratta fino a tardi. Al centro ovviamente la medicina narrativa, ovvero quello strumento che sta prendendo sempre più piede in campo sanitario e che mette al centro il rapporto tra paziente e medico. Una metodologia che, attraverso la narrazione dei soggetti coinvolti, permette di realizzare una vera e propria storia di cura, creando di volta in volta percorsi personalizzati. “In modo giusto” non è solo un libro di medicina narrativa, ma tratta anche di cure palliative e di come queste due tematiche siano legate a doppio filo. “Il libro – spiega Paolo Trenta – ha come obiettivo quello di far conoscere ad un pubblico sempre più vasto gli obiettivi e gli strumenti della medicina narrativa, fino a qualche tempo fa sconosciuta ai più soprattutto su tematiche come il fine vita”. L'incontro, coordinato dalla giornalista Geraldina Fiechter, è stata anche l'occasione per presentare un altro libro, quello del professor Sandro Spinsanti dal titolo “La medicina salvata dalla conversazione”. Il prossimo appuntamento con il pubblico per Paolo Trenta e Marta De Angelis è in programma per sabato 16 febbraio a Gubbio. Nella biblioteca Sperelliana il giornalista Giacomo Marinelli Andreoli coordinerà la presentazioni di “In modo giusto”.

Il pubblico a palazzo Strozzi per "In modo giusto"

 

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento