Montefalco, “Big Melo” regala a San Fortunato la decima vittoria consecutiva

Il quartiere del priore Emanuele Lubricchio si è aggiudicato anche l’ambito Falco d’oro. A seguire San Bartolomeo, San Francesco e Sant’Agostino

La vittoria del quartiere di San Fortunato

Decimo trionfo consecutivo alla “Fuga del bove” di Montefalco per San Fortunato. Insieme a Big Melo, infatti, il quartiere guidato dal priore Emanuele Lubricchio è riuscito a portare ancora una volta a casa la vittoria, aggiudicandosi sia la Corsa dei bovi con il palio dipinto da David Pompili sia il Falco d’oro, assegnato in base al punteggio conseguito nelle gare di sbandieratori e tamburini, della balestra e della staffetta, del corteo storico e dello spettacolo. Diciotto, alla fine, quelli raggiunti da San Fortunato, con uno scarto di cinque punti sul secondo classificato, ossia San Bartolomeo. Terzo posto, invece, per San Francesco con 10 punti. Mentre, a chiudere la classifica Sant’Agostino con 9 punti. Grande festa, quindi, per i ragazzi di San Fortunato in piazza del Comune, dove si è tenuta la cerimonia di consegna del Falco d’oro, alla presenza del presidente dell’Ente Fuga del Bove, Paolo Felicetti, e del sindaco Donatella Tesei. “Si chiude un’edizione straordinaria dell'Agosto Montefslchese - ha commentato a conclusione della manifestazione il primo cittadino -. Un’edizione - ha proseguito - che ha fatto registrare una grande affluenza di pubblico”. Donatella Tesei si è quindi detta soddisfatta del “risultato ottenuto e - ha sottolineato - di aver presentato ai visitatori una città accogliente dinamica, pulita e sempre in ordine. Tutto ciò è stato possibile grazie ad una organizzazione puntuale e precisa della ‘macchina organizzativa’, capitanata dal vicesindaco Luigi Titta e dall’assessore al turismo Daniela Settimi. Sono stati giorni molto impegnativi – ha concluso il sindaco - ma il ‘team Montefalco’ anche quest'anno ha saputo organizzare tutto con competenza, dedizione ed impegno”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento