Nocera Umbra, prima della gara equestre spazio all'ultima rievocazione storica

Giovedì sera sarà Borgo San Martino ad allestire il centro storico. Venerdì per la prima volta la gara del Roccio si svolgerà in notturna

Un momento della rievocazione storica a Nocera Umbra (foto Art Fabrica)

Dopo la prima guerra mondiale e il suo dramma, messo in scena da Porta Santa Croce, questa sera tocca a Borgo San Martino che allestirà anche parte del centro storico da poco inaugurato dopo il sisma del 1997. "Gli occhi belli di Monna Eloisa", così si chiamerà il percorso di animazione teatrale nel centro storico che prenderà il via alle 21.45 da via Fossatello. Sarà un viaggio nel Medioevo, con una città assediata dai Perugini che avevano dichiarato guerra a Nocera. Un borgo intero dunque soggetto a coprifuoco, al lavoro tra grandi sacrifici. L'esplosione carnevalesca arriverà al termine del saccheggio, nella zona dei lavatoi storici da poco riaperti. Per quanto riguarda la cena d'epoca San Martino farà immergere la giuria in una locanda con piatti a base del menù di carnevale, con l'oste impegnato però anche nella preparazione dei piatti della Quaresima. Concluso l'allestimento teatrale di Borgo San Martino terminano anche le prove che faranno aggiudicare il Premio Speciale. Il verdetto della giuria di esperti sarà letto sabato sera a piazza Caprera. Venerdì intanto un altro capitolo avvincente della manifestazione, inserito tra le novità 2015: la gara del Roccio in notturna. Per la prima volta infatti i cavalieri dei due quartieri si sfideranno di sera al "Campo dei giochi" per dimostrare quale sarà il quartiere con i fantini più veloci e più abili.

Logo rgu.jpg

di Alessandro Orfei

Aggiungi un commento