Da Norcia a San Pellegrino: i camminatori di Foligno in Valnerina per solidarietà

La prima escursione dell'anno è stata organizzata nei luoghi del terremoto. Nel pomeriggio i partecipanti hanno assistito al concerto "Note per Norcia"

Il gruppo Orme a Norcia

“Ritrovarsi per ricominciare”. E' questo il titolo dell'iniziativa di solidarietà messa in campo dall'associazione Uisp “Orme – Camminare liberi” di Foligno. In collaborazione con l'Associazione nazionale carabinieri di Norcia e con il nucleo di Protezione civile di Spoleto, trenta camminatori folignati si sono ritrovati domenica 8 gennaio per un'escursione decisamente particolare. Nonostante le proibitive condizioni meteo, che hanno fatto registrare una temperatura di -7 gradi nelle prime ore del mattino, gli escursionisti hanno voluto testimoniare la presenza degli amanti della natura nei territori umbri colpiti dal sisma. Non poteva esserci occasione migliore per inaugurare l'anno. I camminatori folignati, accompagnati dalla guida Rodolfo Cherubini e dall’avvocato Gianfranco Angeli dell’Associazione nazionale carabinieri, hanno effettuato una piacevole escursione da Norcia a San Pellegrino, seguita dal pranzo al sacco negli spazi riscaldati della tensostruttura allestita dalla Protezione Civile a San Pellegrino. Nel pomeriggio i partecipanti hanno potuto assistere a un grande concerto di solidarietà intitolato “Note per Norcia”, svoltosi all'interno della sala mensa del campo “Allegrini” di Norcia. Calorosi e ripetuti applausi hanno accolto sia l’orchestra giovanile “Musicalmente String Orchestra”, diretta da Daniela Rossi, sia i cori “Calycanthus Chorus” e “Mons. T. Frescura”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento