A palazzo Trinci un nuovo gioco di ruolo firmato Protemus

Tra tranelli e stanze segrete, il museo folignate ospiterà la compagnia dei ragazzi del progetto teatrale e musicale della Diocesi. Appuntamento per giovedì e venerdì

Interno di palazzo Trinci

Si chiama “Expecto Protemus” ed è il nuovo gioco di ruolo ideato dai ragazzi e dalle ragazze del Progetto teatrale e musicale della Diocesi di Foligno. Gioco di ruolo a cui farà da sfondo anche questa volta quella splendida location che è palazzo Trinci. Prosegue, dunque, la collaborazione con CoopCulture che torna quindi a spalancare le porte dell’antica dimora dei signori di Foligno per far vivere alla città lo storico palazzo in un modo assolutamente nuovo ed insolito. E così, dopo “A Christmas Carol” di Charles Dickens e “Lo cunto de li cunti” ispirato alle fiabe di Giambattista Basile, questa volta - come detto - è la volta di “Expecto Protemus”. Ad attendere il pubblico di appassionati di giochi di ruolo, ma anche e soprattutto di semplici curiosi, sarà un’avventura all’interno di un castello tra tranelli e stanze segrete. I partecipanti verranno smistati in quattro diverse “case” e per tutto il tempo del gioco - recita il regolamento - la “casa” di appartenenza sarà una vera e propria famiglia. I trofei che ciascun partecipante conquisterà si trasformeranno quindi in punti, mentre l’eventuale violazione delle regole farà diminuire il punteggio. A fine gioco verrà stilata una classifica tra le quattro “case” e quella con il maggior numero di punti si vedrà assegnata la “Coppa delle case”. A dirigere il tutto sarà, come sempre, il giovane regista folignate Giacomo Nappini. L’appuntamento con “Expecto Protemus” è per domani, giovedì 31 ottobre, e per venerdì primo novembre. L’appuntamento è alle 21 a palazzo Trinci. Il gioco avrà una durata di 120 minuti e i partecipanti dovranno avere un’età minima di 14 anni. Per informazioni e prenotazioni: 0742330584 | 0639967444 palazzotrinci@gmail.com

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento