Il Premio Fulgineamente alle battute finali: attesa per il vincitore della prima edizione

Tre le finaliste che si contendono il gradino più alto del podio. Il concorso ha visto la partecipazione di giovani scrittori umbri tra i 16 e i 35 anni

L'incontro dedicato al Premio Fulmineamente in occasione di Umbria Libri

Il countdown sta ormai per terminare. Ancora qualche giorno e poi si conoscerà il nome del vincitore - o meglio della vincitrice - della prima edizione del Premio Fulgineamente. Sì, perché a segnare questa prima tappa del concorso promosso dall’omonima associazione, guidata da Ivana Donati, è un podio tutto al femminile. A farne parte la giovanissima scrittrice nocerina, Alessandra Squarta, e le due compagne d’avventura folignati Arianna Ciancaleoni e Roberta Salvati, quest’ultima in coppia con la giornalista Veronica Fermani. Saranno loro, dunque, a contendersi il premio della prima edizione, dopo aver sbaragliato la concorrenza, composta da altrettanti giovani scrittori dai natali umbri. E proprio questi sono stati alcuni dei requisiti richiesti per la partecipazione al concorso letterario organizzato dall’associazione Fulgineamente in collaborazione con Multiverso Foligno Coworking e Chiaroscuro. Ossia, essere scrittori tra i 16 e i 35 anni, nati nel Cuore verde d’Italia e autori di opere edite, pubblicate da case editrici italiane tra il 2015 e il 2016. Libero, invece, il tema. A giudicare i libri presentati sono stati, in prima battuta, 20 lettori che hanno individuato la terna di finalisti, in questo caso - come detto - tutte donne. Le tre opere scelte sono state quindi sottoposte al giudizio di 90 studenti delle scuole superiori, chiamati a decretare il vincitore assoluto. Vincitore che si conoscerà sabato 9 dicembre. A partire dalle 18, infatti, la sala Rossa di palazzo Trinci farà da sfondo alla cerimonia di premiazione. Il premio - lo ricordiamo - è inserito nel Progetto "Young power" finanziato dalla Regione Umbria nell'ambito delle proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell'Intesa politiche giovanili 2015 "Aggregazione, Protagonismo, Creatività”.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento