Il presidente dei “Comuni fioriti” visita Spello.

 Nel prossimo mese di novembre la Splendidissima Colonia Julia ospiterà il concorso floreale. In arrivo 130 delegazioni da tutta Italia. Landrini: “Al lavoro per fare del nostro meglio”

La visita del presidente Asproflor Renzo Marconi nella città di Spello

L’appuntamento è per l’11 e il 12 novembre prossimo, quando si terrà il concorso nazionale “Comuni fioriti”, ma intanto negli scorsi giorni il borgo di Spello ha accolto Renzo Marconi, presidente di Asproflor che promuove l’iniziativa. A fare gli onori di casa il sindaco Moreno Landrini e la sua giunta che a Palazzo Comunale si sono ritrovati per parlare degli aspetti organizzativi dell’evento che vedrà riuniti nella Splendidissima Colonia Julia oltre 130 delegazioni di città e paesi da tutta Italia, che concorreranno all’assegnazione dei prestigiosi fiori che vanno da un minimo di uno a un massimo di 4. Nella due giorni di novembre ci sarà quindi spazio per i riconoscimenti assegnati agli iscritti del 2017, ma anche per momenti di approfondimento con convegni e tavole rotonde e la tradizionale elezione di “Miss Comuni Fioriti”. Nel corso della sua visita il presidente Marconi ha potuto ammirare gli allestimenti floreali dei vicoli spellano che, anche quest’anno, contribuiranno all’assegnazione del punteggio per la conferma dei 4 fiori conquistati nella scorsa edizione. A finire sotto l’occhio attento della giuria saranno però anche aspetti come la qualità della vita, la cura complessiva del decoro urbano e degli edifici pubblici, la sostenibilità urbana, la vivibilità, la tutela e la promozione delle tipicità locali e l’apertura al turismo.  “Spello - ha dichiarato a questo proposito il sindaco Landrini - si sta impegnando per poter accogliere al meglio l’undicesima edizione di un’iniziativa che contribuisce a diffondere la cultura dei fiori, del verde e del bello. Un valore importante - ha concluso - per l’accoglienza, la vivibilità e la promozione turistica della nostra città”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento