ProTe[M]us, Parigi si sveglia al San Carlo con "Notre Dame"

Il debutto dell'opera venerdì 29 aprile alle 21 a Foligno. Scenografia mobile, musica, giocoleria e tante repliche per vedere gli oltre cento ragazzi impegnati nel progetto

Il teatro San Carlo

Un salto nella Parigi del 1482. Una piccola gita turistica alla scoperta di Notre Dame seguendo le indicazioni di Victor Hugo. ProTe[M]us porta per la prima volta in scena un grande classico in veste di opera teatrale. Il testo e le scene, fedelmente tratte dal libro dello scrittore francese, sono state curate dal regista e responsabile del progetto Giacomo Nappini. Una scenografia mobile permetterà alla città di Parigi di prendere vita sul palco del San Carlo. I personaggi saranno portati in scena con i loro contrasti più profondi: personaggi che dovrebbero essere santi nascondono nel cuore il demonio, personaggi pagani diventano il simbolo della misericordia. Nella contrapposizione tra santo e demoniaco, tra bianco e nero, i riflettori saranno puntati sui miserabili. Si ascolteranno storie misere e profonde racchiuse nei cuori della gente di Parigi. E’ così che ProTe[M]us, al suo quarto anno di vita, vuole affiancare l’Anno Santo della Misericordia. Uno spettacolo frutto del lavoro portato avanti, anche quest'anno, durante i laboratori di formazione gratuiti tenuti grazie ai responsabili delle varie discipline che fanno parte del progetto. Oltre cento i ragazzi che daranno vita a “Notre Dame” con il teatro, la danza, la giocoleria, il canto corale e la musica d’insieme. Sul palco la musica spazierà dai Pink Floyd alla musica sacra di Palestrina, dai Queen a composizioni scritte dai ragazzi di ProTe[M]us: un mix che riecheggia nei vicoli di Parigi e nelle pietre narranti di un popolo miserabile. Lo spettacolo debutterà al teatro San Carlo venerdì 29 aprile alle ore 21. Nei giorni successivi le repliche: sabato 30 aprile alle 21, domenica 1° maggio alle 17 e alle 21, sabato 7 maggio ore 21 e domenica 8 maggio alle 17.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento