Uwf, venerdì sera a palazzo Trinci va in scena “Plastica”

La performance teatrale riprende un racconto di Samantha Sebastiani e vedrà in scena Gabriele Furnari Falanga sotto la direzione di Annalaura Vinti

Un momento di "Plastica"

Umbria World Fest è pronta a tornare a Foligno con l'edizione 2018. Quest'anno il tema scelto è quello del divario sempre più profondo tra quella fetta di popolazione ricca e l'altra povera. “1% I'm rich, you're not” è il titolo scelto quest'anno da Uwf, che al suo interno ospiterà anche lo spettacolo “Plastica”. Un racconto di Samantha Sebastiani che andrà in scena con Gabriele Furnari Falanga sotto la direzione di Annalaura Vinti. “Nacqui in una città povera, in cui il sorriso era la materia prima della felicità della nostra comunità. Nacqui e mi resi conto in pochissimo tempo che avrei preferito nascere altrove, da quando ho iniziato a vedere il mondo attraverso lo schermo piatto ho desiderato di partire per sempre”. E' uno dei passaggi dello spettacolo, che introduce gli spettatori anche in quello che è lo spirito di Umbria World Fest. “Plastica” è un racconto scritto da Samantha Sebastiani. Nata proprio a Foligno, da sempre amante della letteratura, tra i finalisti del premio “La stanza di Linda 2018”, ha pubblicato lo scorso anno, un racconto “Non sei solo un nome” nell’antologia “Racconti Umbri”. Attualmente scrive per la colonna ‘’Storie di Michelangelo” a cura di Seven Blog. La regia dello spettacolo è curato da Annalaura Vinti, anche lei folignate. Da ormai molti anni ha lavorato in diverse compagnie, come “La società dello Spettacolo” e “Il giardino di utopie”. Oltre a insegnare teatro e seguire la regia di diversi spettacoli, cura la regia e la scrittura di “Plastica”. In scena l’attore Gabriele Furnari Falanga, di origini siciliane. All’età di 11 anni ha iniziato ad avvicinarsi al mondo del teatro. Nel 2016 debutta in teatro ne “Il Bugiardo” di Carlo Goldoni per la regia di Giorgio Bongiovanni (produzione del teatro di Messina). Continuando per la sua strada lo ritroviamo nel 2017, diretto da Massimo Mesciulam in Eracle di Euripide (produzione del teatro di Genova), che nel 2018 debutta al Festival Internazionale di Teatro di Mosca. Lo spettacolo debutta venerdì 12 ottobre, con cinque turni serali; 22.30/23.00/23.30/0.00/0.30. La prenotazione è obbligatoria al numero 3662782071. LO SPETTACOLO – “All'interno di un festival che presenta cosa sia l'1% della ricchezza mondiale – raccontano i protagonisti di 'Plastica' - scendendo una piccola scala si accede ai bassi fondi, in un luogo segreto e buio. Un luogo riservato alla parte povera di un antico palazzo, come chi vive in luoghi sporchi, nascosti e qui c’è il nostro piccolo surreale sogno, che fa parte del 99% di quello che la popolazione mondiale conosce ogni giorno. Non c’è ricchezza, ma sofferenza, una ricerca continua di purezza in un mondo che ci logora, o che ci blocca e potrebbe essere una trappola che ingabbia il dolore. Quante storie non conosciamo che potrebbero farci riflettere, e magari anche questa potrebbe illuminarci una piccola parte di vita”.

Logo rgu.jpg

di Nathan Apolo

Aggiungi un commento