Adige trailers: i lavoratori costituiscono una cooperativa, ma la proprietà dice "no"

Vertice alla Bic di Foligno per la cessione dell'azienda folignate ad un nuovo soggetto. Le proposte dei lavoratori e della Remac sembrerebbero scartate

I lavoratori della Adige insieme a Nunzio Mastroeni

Vertice alla Bic di Foligno, quest'oggi, per il futuro della Adige trailers, l'azienda folignate che da quasi cento anni è impegnata nel settore della costruzione di rimorchi e semirimorchi. Alla presenza dell'assessore regionale allo sviluppo economico Vincenzo Riommi e dei sindacati, i lavoratori si sarebbero presentati proponendo la creazione di una cooperativa con un vecchio socio della Adige, per rilevare l'azienda e portare avanti la produzione. Proposta che sarebbe subito stata scartata dai presenti al vertice della Bic. Così come sembrerebbe essere stata scartata anche la proposta che negli scorsi giorni era stata presentata dalla famiglia Mastroeni, titolare della Remec, azienda francese che già nelle scorse settimane aveva annunciato di voler rilevare la Adige, riassumere tutti e ventiquattro i dipendenti dell'azienda folignate, rilanciandone la produzione. Ma al momento sembrerebbe che l'unica proposta presa in considerazione dalle parti in interessate è quella della Tecnokar di Spoleto che, stando alle parole dei lavoratori, prevederebbe però l'assunzione solamente di una parte di loro con un breve periodo di cassa integrazione. Sentiamo le parole di uno dei dipendenti presenti all'incontro alla Bic di Foligno di quest'oggi.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento