Colfiorito, il turismo registra un +30%: “Ora copertura wi-fi a ridosso della Ss77”

La frazione montana si appresta a vivere un mese pieno di appuntamenti. Tra questi c'è il ricordo dei venti anni dal sisma del 1997

Paolo Gubbini

Non solo Marche. Ad un anno dalla sua apertura, la nuova Valdichienti ha portato beneficio anche al versante umbro per quanto riguarda il comparto turistico. I dati arrivano direttamente da Colfiorito, la più importante frazione della montagna folignate. Paese che si appresta a vivere un mese decisamente importante, con i quaranta anni della “Sagra della Patata rossa” in programma dall'11 al 20 agosto che poi si trasformerà in “Colfiorito e il mare” dal 25 al 27 agosto, in un incontro gastronomico tra i prodotti tipici dell'altopiano ed il pesce dell'Adriatico. Il tutto, a venti anni dal sisma del 1997. Avvenimento che verrà ricordato in un convegno a livello nazionale. “Stiamo organizzando un incontro – afferma Stefano Morini, presidente della Sagra della Patata rossa – al quale abbiamo invitato oltre 130 sindaci dei comuni colpiti dal terremoto del 1997 e del 2016”. All'incontro sarà presente anche il direttore dell'Ingv. In cantiere per il futuro c'è la volontà di realizzare una copertura wi-fi nell'area che ospita la sagra, a ridosso dello svincolo della Ss77. “Chi pensava che l’apertura della nuova Valdichienti avrebbe portato alla morte dell’altipiano, si deve ricredere – sottolinea il sindaco di Foligno, Nando Mismetti –. Colfiorito infatti sta vivendo una rinascita anche oltre le più rosee previsioni”. Il consigliere comunale con delega al Parco di Colfiorito, Paolo Gubbini, ha invece affermato come “a seguito dell’apertura della nuova superstrada si è registrato un aumento di presenze del 30%”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento