Lavoro, credito e territorio per i ventiquattro anni di Nemetria

L’appuntamento è per venerdì 6 maggio a palazzo Giusti Orfini. Radi: “È l’edizione della svolta in vista della prossima edizione”

Sala delle Allegorie di palazzo Giusti Orfini a Foligno

Torna puntuale anche in questo 2016 la conferenza su “Etica ed economia” di Nemetria, che quest’anno spegnerà le sue prime 24 candeline. Un’iniziativa che conferma ancora una volta Foligno come capitale internazionale dell’economia. L’appuntamento è per venerdì 6 maggio, dalle 9.30 alle 13, nella suggestiva sala delle Allegorie di palazzo Giusti Orfini. Un appuntamento che, come ogni anno, richiama in città importanti figure del sistema produttivo italiano e che in questa edizione vedrà protagonisti, oltre al presidente del Censis e di Nemetria Giuseppe De Rita, anche Antonio Calabrò della Fondazione Pirelli, Guidalberto Guidi, presidente Ducati Energia, Sandro De Poli numero uno di GE Italia, ed Enrica Giorgetti, direttore generale di Farmindustria. Al centro dei lavori “La cultura industriale nell’era della nuova manifattura: lavoro, credito, territorio”, con un occhio attento soprattutto al tema dell’etica nell’economia. Tema che verrà approfondito anche grazie alla presenza all’incontro del vescovo di Foligno. “Dopo molti anni – dichiara infatti la segretaria generale, Laura Radi – a portare i saluti insieme al sindaco di Foligno, Nando Mismetti, ci sarà anche monsignor Gualtiero Sigismondi”. Ma quella che si appresta a vivere Nemetria è già stata definita “l’edizione della svolta”. “Da un lato – annuncia Laura Radi - ci proietta verso un ulteriore salto di qualità, in vista dell’edizione speciale del venticinquennale. Dall’altro, rinsaldiamo il rapporto di sinergia col territorio e la città”. Da segnalare, poi, l’apertura ai giovani, con uno spazio loro riservato in platea grazie all’accordo con l’Università degli studi di Perugia. “Vogliamo rendere protagonista anche l’imprenditoria locale – sottolinea la segretaria generale – per cui quest’anno, interverrà Antonio Baldaccini amministratore delegato di Umbria Group, in rappresentanza delle eccellenze produttive del Folignate. Abbiamo inoltre avviato una collaborazione con la Caritas – anticipa – perché crediamo che la cosiddetta ‘alta economia’ non possa prescindere dal fare i conti con l’economia reale”. A moderare l’incontro sarà il segretario generale dell’Aspen Institute Italia, Angelo Maria Petrone. Mentre le porte della sala delle Allegorie di palazzo Giusti Orfini rimarranno aperte per accogliere la cittadinanza ed il contributo che i singoli vorranno dare nel corso del dibattito.  

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento