Oma, un 2018 da incorniciare: bonus di 1350 euro ad ogni dipendente

Nel corso dei festeggiamenti per i suoi settanta anni di vita, l'azienda guidata dal presidente Umberto Tonti continua ad inanellare successi e traguardi importanti

La presentazione dell''iniziativa di volo per i 70 anni di Oma

E' un 2018 ricco di soddisfazioni per l'Oma di Foligno, non solo per i traguardi già raggiunti in seguito all’acquisizione di importanti commesse internazionali, ma anche perché nel mese di luglio i suoi dipendenti, compresi i somministrati e lo staff leasing, hanno ricevuto un premio di risultato tra i più alti della storia dell’azienda, raggiungendo una media di circa 1350 euro ciascuno. La somma è data dal conseguimento di tre importanti fattori: il raggiungimento degli obiettivi di fatturato previsti per il 2017, l’aumento della redditività calcolata sul margine operativo lordo e il minor tasso di assenteismo. Ma in un quadro di generale impegno e coinvolgimento dei 610 dipendenti totali nelle proprie attività e di continue soddisfazioni, l’Oma non si è limitata solo ad elargire una somma di denaro, bensì ha voluto dare anche la possibilità di usufruire al meglio del bonus costituendo per la prima volta una piattaforma interna per l’erogazione di servizi di welfare. Infatti, circa il 40% del premio di risultato potrà essere convertito facoltativamente senza essere intaccato da tassazione, accedendo al portale creato "ad hoc" e richiedendo buoni da spendere in beni e servizi di varia natura, come ad esempio attività sportive, viaggi, corsi di formazione, abbonamenti in teatri e cinema. “Il premio di risultato e il welfare aziendale non sono solo un punto di arrivo in seguito ai successi dello scorso anno - afferma Umberto Nazzareno Tonti, presidente e Ceo di Oma - ma rappresentano anche un punto di partenza su cui poter lavorare e migliorarsi sempre di più per creare condizioni di benessere aziendale che portino ad un incremento della motivazione e del senso di appartenenza". Infatti le novità non si fermano qui, perché lo stesso portale di welfare è stato messo a disposizione dei dipendenti anche per l’erogazione dei “flexible benefits” previsti dal contratto collettivo nazionale metalmeccanici: a differenza dello scorso anno, quando furono assegnati 100 euro esclusivamente in buoni spesa, con il nuovo portale, l’ammontare di 150 euro sarà spendibile in diverse catene di supermercati, buoni carburante, ricariche telefoniche ed ulteriori tipologie di prodotti offerti da esercizi commerciali di vario genere.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento