Sogesi, incontro in Confindustria con i sindacati. Cgil: “Difendere l'occupazione”

Il sito di Cannara, che conta 57 lavoratori, rischia di chiudere per la perdita dell'appalto di lavanolo e sterilizzazione nelle aziende sanitarie dell'Umbria

I lavoratori Sogesi in assemblea

Sono state stabilite le date per il cambio di appalto per i servizi di lavanolo e sterilizzazione nelle aziende sanitarie dell’Umbria. La nuova azienda aggiudicataria del servizio, che prenderà il posto di Sogesi, entrerà gradualmente a partire dal 15 luglio in tutti gli ospedali dell’Umbria (prima Terni, poi le due Usl e poi Perugia). Oggi, in un incontro tenuto presso Confindustria, i sindacati hanno incontrato Sogesi per chiarire la situazione di lavoratrici e lavoratori alla luce della nuova situazione. "Resta particolarmente critica - spiega Catia Vincenti, segretaria della Filctem Cgil di Perugia - la posizione di lavoratrici e lavoratori dello stabilimento di Cannara, che è avviato alla cessazione delle attività. Per questo abbiamo chiesto a Sogesi che si faccia carico dei 57 dipendenti, attualmente in cassa Covid-19, anche al termine di questo ammortizzatore, ricorrendo ad altre forme di sostegno, in attesa di nuovi appalti che possano far ripartire l’attività e quindi il lavoro. Sogesi resta comunque la terza azienda del settore a livello nazionale - conclude Vincenti - e questo è il primo vero momento di difficoltà che si trova ad affrontare. Siamo certi che sarà in grado di superarlo senza perdite di posti di lavoro”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento