Ballottaggio, il Movimento 5 Stelle ha scelto: “I nostri elettori liberi di decidere”

Nessuna indicazione di voto, ma l’appello ad andare alle urne sì. Fantauzzi: “L’astensionismo non è nelle nostre corde. In consiglio non fare opposizione a prescindere”

La presentazione dei tre assessori in pectore del M5S

Il Movimento 5 Stelle di Foligno non darà alcuna indicazione di voto ai propri elettori. Dopo aver detto no ad un possibile apparentamento tanto con il centrodestra quanto con il centrosinistra, il movimento folignate che fa capo al vicepremier Luigi Di Maio non indirizzerà il voto del proprio elettorato né a supporto di Stefano Zuccarini né a supporto di Luciano Pizzoni.

L’annuncio è arrivato all’indomani dell’incontro tra gli attivisti che si è tenuto lunedì 3 giugno. “Dopo aver valutato bene tutte le situazioni - ha spiegato David Fantauzzi i microfoni di Radio Gente Umbra - abbiamo deciso di lasciare libertà di scelta ai nostri elettori, ricordando loro che quello del voto è un diritto-dovere costituzionale che va comunque esercitato e che non deve avere condizionamenti da parte di nessuno. Sceglieranno in piena libertà di coscienza e si orienteranno pensando al bene comune e al bene della città di Foligno”.

Nessuna indicazione di voto, dunque, ma neanche un appello all’astensionismo che in tanti paventavano, anzi. I 5 Stelle, dunque, domenica si presenteranno ai seggi per votare, ma per sapere a chi daranno fiducia tra i due candidati al ballottaggio occorrerà attendere l’esito dello spoglio. Negli incontri con i due candidati che si sono tenuti negli scorsi giorni, comunque, i pentastellati hanno ribadito le loro priorità, a cominciare dalla questione dell’ex zuccherificio e dai temi del centro storico per poi passare a tutti gli altri punti del programma.

E su questo fronte la linea che verrà seguita post secondo turno dal movimento pentastellato è chiara. “Anche dai banchi dell’opposizione - ha sottolineato Fantauzzi - continueremo a perseguire cultura della legalità, lavoreremo affinché il consiglio comunale torni ad essere la casa di tutti i folignati e ci porremo a garanzia del suo corretto funzionamento”.

E i rapporti con le altre forze, a cominciare dalla maggioranza, come saranno? “Non faremo opposizione a prescindere - ha quindi annunciato David Fantauzzi -, ma valuteremo sempre tutte proposte e idee che arriveranno dagli altri schieramenti presenti in consiglio. Sia la futura amministrazione - ha concluso - che chi siederà con noi tra i banchi dell’opposizione ci troveranno sempre a sostenere quelle proposte capaci di risolvere i problemi di Foligno e dei suoi cittadini”.

Logo rgu.jpg

di Maria Tripepi

Aggiungi un commento