Consiglio comunale deserto e nervi tesi in maggioranza, la verità del presidente Borscia

Giovedì è saltata anche la riunione dei capigruppo. Il numero uno della massima assise cittadina: “Non ho mai ricevuto richieste di spostamento dell'assemblea dedicata al bilancio”

Alessandro Borscia

A Foligno l'ennesimo consiglio comunale andato deserto ha evidenziato tutte le fragilità della maggioranza. Numeri contati e malumori più o meno latenti che si sono manifestati nella mancanza del numero legale in aula per approvare il bilancio consuntivo del 2017. A far esplodere la polemica ci hanno pensato due membri della maggioranza cittadina, ovvero Vincenzo Falasca (Gruppo misto) e Lorenzo Schiarea (MpF). Il primo, negli istanti successivi alla seduta saltata, aveva accusato Schiarea di non essersi preoccupato di avvisare e giustificare l'assenza. Dall'altra parte, il capogruppo di Movimento per Foligno aveva ribattuto sostenendo di aver “informato chi di dovere” attraverso una mail. “Se poi – ha scritto Schiarea nella replica a Falasca – non si è convenuto di aggiornare data ed orario del consiglio comunale, il problema non è del sottoscritto”. Da qui la controreplica dell'ex Pd: “Il consigliere Schiarea – ha controreplicato Falasca – ha mandato una mail al presidente del consiglio alle 7.53 con l'assemblea fissata per le 8”. Ora, a distanza di qualche ora dalla querelle tra i due, a cercare di mettere un po' di ordine è il presidente del consiglio comunale di Foligno, Alessandro Borscia. “Mi sembra doveroso intervenire per il rispetto dell'istituzione e dei consiglieri comunali, senza voler alimentare nuove polemiche – afferma Borscia -. Schiarea ha giustificato la sua assenza con una mail alle 7.53 del mattino che io non ho letto perché stavo raggiungendo il consiglio comunale – prosegue –. Comunque non ho mai ricevuto da parte sua, in qualsiasi forma, la richiesta di spostare l'assemblea. Tutto ciò – conclude Borscia – solo per dare un elemento di chiarezza alla vicenda”. Intanto, all'indomani della mancata discussione e approvazione del bilancio, il presidente Borscia ha di nuovo convocato i capigruppo per fissare una nuova data per il consiglio comunale. Appuntamento in programma per le 13.30 di giovedì, saltato per mancanza del numero legale (presenti solo Seriana Mariani del Pd e Lorenzo Schiarea di MpF). A questo punto si dovrà attendere ancora qualche ora prima di conoscere la nuova convocazione.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento