Consiglio comunale, Vincenzo Falasca mai assente. Romagnoli in aula solo due volte

A Foligno il registro del 2018 boccia anche Piccolotti e Ugolinelli. Nell'opposizione una sola assenza per i consiglieri pentastellati. Presenze in giunta, Angeli eguaglia il sindaco Mismetti

Vincenzo Falasca

Ancora pochi mesi e poi a Foligno la consiliatura 2014-2019 andrà definitivamente in soffitta. Ultime settimane di lavoro per il consiglio comunale e per la giunta guidata da Nando Mismetti, prima di conoscere l'esito del voto del prossimo 26 maggio, che darà alla città una nuova amministrazione. Nel frattempo è possibile conoscere quello che è stato il lavoro del consiglio comunale e della giunta nell'arco di tutto il 2018. A dare un giudizio in termini qualitativi saranno gli elettori, che a primavera decideranno se confermare o meno la fiducia a chi si ricandiderà. Per quanto riguarda invece i numeri e le presenze, è già possibile stilare un bilancio consigliere per consigliere, assessore per assessore. CONSIGLIO COMUNALE – Partendo dalla massima assise cittadina, il primo della classe è senza ombra di dubbio Vincenzo Falasca. Confluito nel Gruppo misto, il consigliere Falasca è risultato presente in tutte e tredici le convocazioni dell'anno appena passato. La maglia nera va invece a Massimiliano Romagnoli, esponente della lista civica Obiettivo comune che alle precedenti elezioni sosteneva Aldo Amoni. Per l'avvocato folignate due presenze e ben undici assenze. Tra i meno presenti segue Elisabetta Piccolotti di Sinistra italiana, che in consiglio comunale si è vista solamente quattro volte in un anno. Una sola presenza in più per Elisabetta Ugolinelli di Amoni sindaco. Tornando invece a chi la massima assise cittadina l'ha frequentata assiduamente, una sola assenza per il presidente del consiglio comunale Alessandro Borscia, Roberto Di Arcangelo, Alessandra Lazzaroni e Seriana Mariani (Pd), Valentina Ferrari e Fausto Savini del Movimento 5 stelle. Due le assenze per Luca Bellagamba, Moreno Finamonti, Michela Matarazzi (Pd), Enrico Tortolini (Foligno Soprattutto), Lorenzo Schiarea (MpF), Elio Graziosi (Misto), Stefania Filipponi (Impegno civile), Ivano Ceccucci (Forza Italia). Undici presenze e quindi tre assenze per il sindaco Nando Mismetti, Chiara Allegretti, Paolo Gubbini (Pd), Agostino Cetorelli (Misto), Riccardo Meloni (Forza Italia) e Lorella Trombettoni (Misto). Quattro assenze per il socialista Roberto Ciancaleoni. GIUNTA – La squadra di governo guidata dal sindaco Nando Mismetti ha invece svolto nell'arco di tutto il 2018 ben 64 riunioni. In giunta, il più presente è stato il sindaco, che è mancato solamente in quattro occasioni. Ad eguagliarlo è l'assessore ai lavori pubblici Graziano Angeli, che si è presentato alle riunioni sessanta volte. Il vicesindaco Rita Barbetti e l'assessore Maura Franquillo seguono con cinquantaquattro presenze e quindi dieci assenze. Presente quarantaquattro volte Giovanni Patriarchi (venti le assenze). Chiudono il quadro Elia Sigismondi con venticinque assenze su sessantaquattro riunioni e Cristina Grassilli: per lei trentasette presenze e ventisette assenze.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento