Fils, Paolo Galli (Lega): “Non lasciamo soli gli ex lavoratori”

Il consigliere folignate pronto a presentare un’interrogazione al sindaco per chiedere un incontro con la Regione sul futuro dei dipendenti dopo il fallimento della società

Paolo Galli (foto Vissani)

“Non lasciamo soli gli ex lavoratori della Fils”. Lo chiede il consigliere folignate in quota Lega, Paolo Galli, annunciando un’interrogazione al sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini. Un’interrogazione per impegnare il primo cittadino e la sua giunta a “seguire il destino di questi lavoratori, a cui - spiega - la Legge Madia prorogata con il decreto Milleproroghe consentirebbe di venire riassorbiti in altre società partecipate”. “Tutta l'amministrazione comunale di centrodestra – spiega il consigliere Paolo Galli - sostiene in maniera determinata l'operato del sindaco e della giunta che ha inteso scindere le responsabilità del fallimento della società, che è tutta in capo alla vecchia amministrazione comunale, dal destino drammatico di persone che si trovano con famiglie a carico a cinquant'anni di età senza neanche più ammortizzatori sociali”. Per Paolo Galli necessario un incontro con la Regione, “ a cui - conclude - il destino di questi lavoratori sta a cuore, vista l'interrogazione che anche l'allora consigliere d'opposizione Roberto Morroni, oggi vicepresidente della Regione Umbria, presentò per fare lumi sulla vicenda”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento