Foligno, l’amministrazione Mismetti riparte da Sant’Eraclio

Al via il ciclo di incontri con i cittadini promosso dal Partito democratico per illustrare le situazioni presenti e future della città

 

Palazzo Comunale di Foligno

Si partirà da Sant’Eraclio e si proseguirà poi in centro storico. Sono queste le prime due tappe nell’agenda del Partito democratico di Foligno, che si appresta ad incontrare i cittadini nell’ambito dell’iniziativa “Cosa sta accadendo alla nostra città?”. Entrambi gli appuntamenti prenderanno il via alle 18. A fare da sfondo saranno, rispettivamente, il Vecchio Mulino Viola all’interno del castello della frazione folignate nel pomeriggio di martedì 14 e la sala Fittaioli di palazzo comunale in quello di giovedì. A sedere al tavolo saranno il sindaco Nando Mismetti, la segreteria del Pd, il capogruppo in consiglio comunale e i membri della giunta, che illustreranno ai cittadini l’attuale situazione politico-amministrativa della città. Il progetto prende le parti dalle problematiche vissute negli ultimi mesi dal governo locale, che – si legge in una nota - “sono risultati incomprensibili sia agli iscritti che agli elettori del PD, sia alle persone che pensano che il valore e quindi l’impegno nelle istituzioni sia il primo dovere di ogni consigliere eletto democraticamente”. Per i dem, infatti, “la sofferenza degli ultimi giorni, vissuta prima e durante i consigli comunali convocati per l’approvazione del bilancio di previsione e di quello consuntivo, testimoniano la necessità di aprirsi ai territori per un importante confronto e per presentare gli avvenimenti vissuti dal gruppo consigliare del Pd folignate”. Il quadro delineato dal Partito democratico parla di una città “ben amministrata” in cui “sono le cifre a parlare, non gli umori di qualche esponente della minoranza e di una destra che all’opposizione esprime solo un grande vuoto programmatico capace solo di inventare storie inesistenti di qualsivoglia scambio elettorale”. Al centro dell’attenzione finiranno dunque questioni come l’occupazione e il futuro dei folignati, partendo dalle ormai note vicende legate  alla Fils, alla Vus e all’area dell’ex Zuccherificio con cui l’amministrazione dovrà confrontarsi nei prossimi mesi. “Le idee che parlano del futuro – spiegano quindi dal partito -  è importante che siano condivise dalle comunità e dai territori. L’ascolto  - concludono - diventa fondamentale per non perdere di vista mai i processi di innovazione che vogliono distinguere la città tutta”.

 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento