Foligno, la Lega perde ancora pezzi in consiglio comunale: lascia anche Bortoletti

Dopo gli addii di Caterina Lucangeli e Domenico Lini, un altro esponente del gruppo decide di passare al gruppo Misto. Ma la maggioranza resta comunque salda

Michele Bortoletti

Continua l'emorragia di consiglieri comunali all'interno della Lega. Dopo gli addii di Domenico Lini a fine marzo scorso e quello di Caterina Lucangeli a inizio giugno, il più sostanzioso gruppo politico all'interno della massima assise cittadina deve fare i conti con la fuoriuscita di un altro consigliere. Si tratta di Michele Bortoletti che, nelle scorse ore, ha messo nero su bianco la sua decisione di passare al Misto. Un gruppo che nel consiglio comunale di Foligno diventa dunque sempre più numeroso, ma con dei distinguo. Pur lasciando la Lega, Michele Bortoletti - così come era accaduto per Domenico Lini – continuerà ad appoggiare l'operato della giunta guidata da Stefano Zuccarini. Discorso probabilmente diverso per Caterina Lucangeli che, motivando l'uscita dal Carroccio, aveva annunciato di voler rispondere solamente alla sua coscienza. Insomma, pur con qualche scricchiolio, la maggioranza in consiglio comunale non è certo in discussione. La Lega continua ad essere la forza più numerosa con 7 consiglieri in aggiunta del sindaco Stefano Zuccarini. Sempre la maggioranza può contare poi su Più in Alto con il presidente del consiglio Lorenzo Schiarea e Forza Italia con Daniela Flagiello e Barbara di Nicola. Ci sono poi Giuseppe Galligari e Tiziana Filena di Fratelli d'Italia. Senza dimenticare l'appoggio “esterno” di Lini e Bortoletti. Numeri decisamente superiori rispetto ai 9 consiglieri di minoranza, composta dai 4 del Partito democratico, 2 di Patto x Foligno e altrettanti del Movimento 5 Stelle, oltre a Mario Gammarota di Foligno 20/30.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento