Foligno, Mismetti mette mano alla giunta: rimpasto di deleghe

Il primo cittadino "aggiusta il tiro" a nemmeno un anno dalla sua riconferma alla guida della città

La "giunta originale" del Mismetti-bis

Rivoluzione all'interno della giunta comunale di Foligno. Il primo cittadino Nando Mismetti ha infatti messo mano alle deleghe dei propri assessori, per un vero e proprio rimpasto di competenze a nemmeno un anno di distanza dalla sua riconferma a sindaco. E' così che la sua squadra da oggi avrà un assetto diverso rispetto a quello avuto sin ora. Il cambiamento più importante riguarda senza ombra di dubbio Elia Sigismondi. L'assessore al bilancio perde la delega alla semplificazione ed informatizzazione (passata a Belmonte) e l'edilizia residenziale pubblica (che spetterà alla Franquillo) per acquisire quella legata all'urbanistica. Delega che sino ad oggi Mismetti si era tenuto per sé. Immutate le altre deleghe di Sigismondi. Oltre a quelle già in suo possesso, a Silvia Stancati è stata affidata la gestione dei rapporti con la polizia municipale. La girandola di deleghe non riguarda gli altri assessori. Al vicesindaco Rita Barbetti rimangono le deleghe a cultura scuola e alta formazione. A Graziano Angeli in mano i lavori pubblici, rapporti con la società Quadrilatero, impiantistica sportiva, politiche ambientali, rapporti con i centri frazionali e territorio montano. Chiude il quadro Giovanni Patriarchi con turismo, sviluppo economico, Puc 2, agricoltura, piano di sviluppo rurale, fondi europei, rapporti con il consiglio comunale.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento