Foligno, si torna a parlare di ex zuccherificio nel primo consiglio comunale dell’anno

La vicenda al centro di un’interrogazione presentata dai consiglieri pentastellati Fantauzzi e Marotta. Ecco tutti gli altri punti all’ordine del giorno

Il Consiglio Comunale di Foligno (foto Vissani)

La vicenda dell’ex zuccherificio all’ordine del giorno del primo consiglio comunale di Foligno del 2020. La massima assise cittadina tornerà a riunirsi, per la prima volta dall’inizio del nuovo anno, giovedì 9 gennaio, alle 15. E per l’occasione i riflettori torneranno a riaccendersi anche sull’area ormai dismessa dell’ex zuccherificio. I consiglieri del Movimento 5 Stelle, David Fantauzzi e Rosangela Marotta, hanno infatti presentato un’interrogazione che riapre il dibattito sulla vicenda. Tra le questioni poste dai pentastellati anche l’uso dei fondi pubblici e l’illuminazione in via Lago di Fusaro.

Ma i temi al centro del prossimo consiglio comunale saranno anche altri, come testimoniato dal lungo elenco di mozioni ed interrogazioni presentate dalla minoranza. All’ordine del giorno c’è infatti anche l’interrogazione presentata da Claudia Minelli del sul sottopasso via Serena e quella presentata dalla consigliera dem insieme al collega dl Movimento 5 Stelle sulla viabilità in via Monte Puranno. Ed ancora l’interrogazione presentata dai gruppi consiliari di Pd, PattoxFoligno e Foligno 20/30 in merito ad un contenzioso edilizio richiamato dall'ordinanza 436 del 5 agosto scorso.

Tra le mozioni, invece, quella sulla proposta ampliamento fabbricato comunale sito in via Monte Pennino, nella frazione di Borroni, sede sede del circolo ricreativo, a firma della consigliera Minelli; e quella presentata da Pd, Movimento 5 Stelle, PattoxFoligno e Foligno 20/30 sulla Tari. Infine, la mozione presentata da Mario Gammarota di Foligno 20/30 sulla prevenzione e sul contrasto delle povertà all'interno del territorio comunale.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento