Foligno, Stefania Filipponi: “Che fine ha fatto il parcheggio di via Palombaro?”

Il piano di lottizzazione approvato dal consiglio comunale prevedeva la creazione di un’area di sosta oggi ancora inutilizzabile da parte dei cittadini

Il parcheggio inutilizzabile di via del Palombaro

Che fine ha fatto il parcheggio pubblico di via Palombaro? Se lo chiede la consigliera di Impegno civile, Stefania Filipponi richiamando la convenzione urbanistica relativa alla variante 2 del piano di lottizzazione dell’area compresa tra Via Marco Polo e Via del Palombaro, che all’articolo 12 stabiliva le sistemazioni delle aree scoperte al di fuori della zona UP/PDL per le quali é prevista la cessione gratuita al Comune. Convenzione approvata nel giugno del 2005 dalla massima assise cittadina e che prevedeva l’ampliamento della strada di Via Palombaro e dell’incrocio con via Marco Polo, la creazione di un percorso pedonale e la realizzazione di una zona di parcheggio. “In adempimento di quanto indicato nella convenzione - spiega a questo proposito l’esponente di minoranza - è stata realizzata anche la segnaletica orizzontale per gli spazi destinati a parcheggio, ma ancora, a distanza di anni, ne è impedito l’accesso ai cittadini”. Le superfici, infatti, secondo quanto riportato nell’interrogazione della consigliera di minoranza, “non risultano essere state cedute gratuitamente al Comune di Foligno, che deve acquisire l’area al proprio patrimonio”. Da qui la richiesta di Stefania Filipponi di conoscere le ragioni per cui l’amministrazione comunale, oggi guidata da Nando Mismetti, "non ha ancora preso in carico le aree private destinate ad uso pubblico" e se "il mancato adempimento di quanto previsto può determinare un danno per i cittadini e, in ipotesi, per l’erario comunale”.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento