Foligno, Stefania Filipponi chiede chiarimenti su costi e servizi del trasporto pubblico

L’attenzione della capogruppo di Impegno civile anche sugli abbonamenti scolastici e sulle risorse di bilancio utilizzate per garantire prezzi calmierati agli studenti

Stefania Filipponi in consiglio comunale

Tutto ha preso il via dalle segnalazioni di alcuni cittadini, per i quali, a partire dai primi mesi del 2018, il trasporto pubblico locale nel territorio di Foligno avrebbe subito alcune modifiche. In particolare, la problematica segnalata sarebbe quella di una diminuzione dei chilometri percorsi con la conseguente soppressione di alcune fermate.

Questione su cui, ora, la consigliera comunale di Impegno civile, Stefania Filipponi, chiede di vederci chiaro. E lo attraverso un’interrogazione che rivolge al sindaco Nando Mismetti.

I punti che, secondo la capogruppo di Impegno civile, vanno chiariti riguardano innanzitutto la percorrenza chilometrica relativa al 2018 e l’indicazione di eventuali modifiche rispetto a quella effettuata nel 2017. Se dovesse risultare, come lamentato da alcuni cittadini, un’effettiva diminuzione dei chilometri percorsi, per Stefania Filipponi è necessario che l’amministrazione Mismetti si pronunci anche sui costi, così da chiarire l’eventuale rispondenza o meno tra soldi investiti e servizi resi ai cittadini.

Ma l’esponente di minoranza non si ferma qui e va avanti, richiamando l’attenzione anche sugli abbonamenti scolastici relativi al trasporto pubblico locale. In questo caso, le domande a cui dovrà rispondere l’amministrazione folignate sono due: la prima sulla tipologia di sconti applicati e quindi chi ne può usufruire e con quali requisiti; e la seconda a quali risorse del bilancio si è attinto e si continua ad attingere per garantire prezzi calmierati.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento