La proposta “salva Bevagna” pronta a diventare emendamento del governo

Il sindaco Analita Polticchia convocata dal Ministero dell'Economia e Finanze

Analita Polticchia

La proposta ‘salva Bevagna’ avanzata dal sindaco Analita Polticchia per salvare la città delle Gaite dalla bancarotta finanziaria, a causa del piano di risanamento e dei nuovi tagli governativi, è pronta a diventare emendamento del governo. La battaglia bevanate consentirebbe ad altri otto comuni umbri, ed a centinaia in tutta Italia, di chiudere senza problemi il bilancio, evitando paradossalmente che ai già pesanti processi di risanamento in corso, si aggiunga la batosta delle penalizzazioni da parte del Governo. Ed è proprio di oggi la notizia riguardante la convocazione al Ministero delle Finanze del primo cittadino bevanate che aveva avanzato delle richieste, che sono state recepite alla lettera da parte delle istituzioni nazionali e direttamente dal Sottosegretario alla Pubblica Amministrazione, Angelo Rughetti in accordo con lo stesso Ministero dell’Economia e Finanze. ‘Stiamo portando avanti una battaglia storica, un comune piccolo come il nostro è riuscito a far valere le proprie ragioni sino a Roma – spiega il sindaco Polticchia – sino a convincere esponenti di spicco del Governo della giustezza delle nostre proposte, e spingerli a correggere politiche nazionali. Ho ricevuto grande attenzione dai sottosegretari dei ministeri della Pubblica Amministrazione, dell’Economia e Finanze e dell’Interno” – ha aggiunto poi lo stesso sindaco bevanate. Analita Polticchia doveva essere ricevuta dal sottosegretario del Ministero dell’Economia, Giovanni Legnini, mercoledì 17 settembre, ma il vertice è stato annullato e dopo l’appello del consigliere regionale Luca Barberini, la Polticchia è stata invece ricevuta dalla presidente della Regione dell’Umbria Catiuscia Marini. ‘Ci stiamo battendo a tutti i livelli per salvare Bevagna e le altre realtà che si trovano nella nostra condizione – conclude il sindaco bevanate – è fondamentale l’interessamento da Perugia e da Roma, ma ancor più importante a fare fronte comune nella nostra città, per portare a casa una vittoria di tutti e per tutti’.

Logo rgu.jpg

di Silvia Prologo

Aggiungi un commento