Prima commissione, fumata nera per il nuovo presidente

A Foligno i continui dissidi in maggioranza si ripercuotono anche nei vari organi. Rinviata anche la discussione sui dirigenti

Il consiglio comunale di Foligno

Fumata nera a Foligno per l'elezione del nuovo presidente della prima commissione consiliare. Un nulla di fatto che ha evidenziato ancora qualche dissidio all'interno della maggioranza. Dissidi che si ripercuotono dunque anche nel lavoro dei vari organi comunali. E' il caso delle commissioni consiliari. Per la giornata di giovedì ne erano in programma tre e, più precisamente la prima, la seconda e quella controllo o garanzia. Sotto il profilo degli umori politici però, la più importante era sicuramente la prima, chiamata ad eleggere, come detto, il nuovo presidente dopo le dimissioni di Lorella Trombettoni. Ed è proprio nel corso di questa riunione che la coalizione ha mostrato ancora una volta qualche difficoltà. Alla presidente dimissionaria Lorella Trombettoni è stato richiesto di rivedere le sue posizioni, ma è stato un buco nell'acqua. Maggioranza senza un nuovo nome da proporre, preferendo così di rinviare tutto ad una prossima convocazione. Dall'opposizione invece, il nome fatto è stato quello di Elisabetta Ugolinelli. Il rifiuto di Lorella Trombettoni ha mostrato nuovamente che il centrosinistra ha qualche problema interno. E' per questo che se ne discuterà a breve in un incontro nel quale la maggioranza metterà sul piatto tutte le questioni rimaste irrisolte. In commissione controllo o garanzia si è discusso invece dei dirigenti comunali. All'attenzione dei commissari, i loro compensi. La maggioranza ha chiesto di portare, in occasione di una nuova seduta, un maggiore approfondimento. Discussione dunque rinviata. L'opposizione è insorta e prima della conclusione la discussione è stata accesa. L'unico via libera di giornata è arrivato dalla seconda commissione, chiamata a delibere un atto di sdemanializzazione e demanializzazione.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento