Provincia, il post-Mismetti si chiama Bacchetta

Il sindaco di Città di Castello ottiene lo scranno più alto dell’Ente di piazza Italia con il 52,5 per cento delle preferenze. Niente da fare per Fabrizio Gareggia

Luciano Bacchetta al seggio per le elezioni della Provincia

È Luciano Bacchetta il nuovo presidente della Provincia di Perugia. Il sindaco di Città di Castello si è imposto sul “rivale”, il primo cittadino di Cannara Fabrizio Gareggia, con il 52,5 per cento dei voti. Bacchetta succede così al collega Nando Mismetti. Il sindaco di Foligno - lo ricordiamo - era a capo dell’Ente di piazza Italia dal 12 ottobre 2014, primo presidente dopo la riforma delle province. 

“Grazie a tutti i consiglieri comunali e sindaci che mi hanno votato in maniera cosi diffusa su tutto il territorio provinciale”. Queste le prime dichiarazioni del neoeletto, che ha aggiunto: “Un’affluenza ed un voto netto e significativo in termini percentuali, che premia il progetto che ha accompagnato la mia candidatura, frutto di un percorso condiviso a livello politico con i partiti, Pd e Partito Socialista e le altre forze e movimenti di centrosinistra che mi hanno chiesto la disponibilità ad assumere questo ulteriore impegno a livello istituzionale”. 

Ora per Luciano Bacchetta inizia quella che lui stesso ha apostrofato come “una fase impegnativa di lavoro a contatto con i 59 comuni della Provincia di Perugia per affrontare insieme le questioni e problematiche relative alla viabilità, all’edilizia scolastica, all’ambiente e alle altre competenze che la legge assegna a questo importante ente, che, ne sono sicuro dovrà tornare ad essere elettivo con ulteriori deleghe e soprattutto risorse certe”.

Il neopresidente ha, poi, ringraziato il suo predecessore, Nando Mismetti, che ha concluso il proprio mandato con un’ultima battuta. “Nasce una Provincia che non è certamente quella di dieci anni fa – ha commentato -. Una Provincia che, a dispetto di chi voleva farla scomparire, ha saputo dimostrare che quando un Ente non c’è se ne sente la mancanza, soprattutto su materie importanti come viabilità, edilizia scolastica e ambiente. Spero – ha concluso il presidente uscente – che i prossimi mesi servano per ragionare e ridare quella dignità che nel tempo è stata persa”. Luciano Bacchetta, che torna in Provincia dopo aver ricoperto in passato per l’Ente di piazza Italia il ruolo di vice e presidente del consiglio,  resterà in carica fino al 2021.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento