Scopoli, dall’Anas annunciano: “Entro settembre il progetto di fattibilità per lo svincolo”

Giovedì il vertice tra Lega, M5S e l’Ente nazionale per le strade. I deputati Caparvi e Gallinella: “Abbiamo chiesto di accelerare sulle tempistiche. Dopo l'estate un nuovo incontro ”

Da sinistra Virginio Caparvi, Filippo Gallinella e Giorgio Fabio Altamura

“Al momento non c’è un progetto di riqualificazione pronto per lo svincolo di Scopoli”. E’ quanto affermano i deputati Filippo Gallinella del Movimento 5 Stelle e Virginio Caparvi della Lega a margine dell’incontro con Anas, che si è tenuto - come era stato annunciato nelle passate settimane - nella giornata di giovedì 28 giugno. I due esponenti umbri hanno incontrato il responsabile infrastrutturale rete Anas, Fulvio Maria Soccodato, e il responsabile rapporti con il Parlamento, Giorgio Fabio Altamura, per affrontare la questione della riqualificazione e del potenziamento della nuova Valdichienti, che il prossimo luglio celebrerà i due anni dall’inaugurazione. “Abbiamo espresso la necessità di accelerare le tempistiche - hanno spiegato Gallinella e Caparvi - dal momento che riteniamo l’opera strategica per il territorio”. Secondo quanto reso noto, l’Anas si sarebbe impegnata a realizzare, entro la fine del mese di settembre, il piano di fattibilità per il potenziamento della nuova statale 77, con la previsione dello svincolo di Scopoli. Proprio in virtù di questo impegno Lega, M5S e Anas avrebbero già definito un nuovo appuntamento. Le parti, quindi, dovrebbero tornare ad incontrarsi entro la fine del mese di settembre. “L’opera di riqualificazione e potenziamento della nuova 77, nel cui ambito rientra lo svincolo di Scopoli ed entrata dallo scorso anno nel progetto complessivo di recupero post sisma delle 13 arterie afferenti il cratere – hanno sottolineato al riguardo Filippo Gallinella e Virginio Caparvi – non rientrava tra le priorità degli uffici Anas, fino ad oggi concentrati nei lavori relativi ad altre arterie stradali. Siamo stati informati - hanno quindi aggiunto - che per lo svincolo di Scopoli esiste solo una presa d’atto degli uffici sulla base della richiesta inoltrata dalla Regione, ma non un progetto di riqualificazione pronto”. Da qui, dunque, la volontà dei due deputati di premere l’acceleratore con Anas per mettere un punto fermo sulla questione Scopoli ed avviarne quanto prima il progetto di realizzazione.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento