Sindaco, il centrosinistra stringe su Napolitano. In corsa anche Luciano Pizzoni

A Foligno altre ventiquattro ore per scegliere il candidato che dovrà rappresentare la coalizione alle prossime elezioni. Calano le quotazioni di Joseph Flagiello

In grande Luigi Napolitano, nel rettangolo Luciano Pizzoni

Sarà un civico a guidare la coalizione di centrosinistra alle prossime elezioni comunali di Foligno. Salvo colpi di scena e ribaltoni dell'ultimo minuto, gli alleati sono convinti che la strada da intraprendere è quella che porta ad un nome esterno ai partiti tradizionali. Lunedì sera si è svolto un nuovo vertice, nel quale Partito democratico e “Patto x Foligno” avrebbero trovato una minore resistenza da parte del resto della coalizione sul nome di Luigi Napolitano. Il notaio sessantaduenne rimane in cima alla lista dei papabili candidati a sindaco, anche se la fumata bianca tanto attesa per lunedì non c'è stata. Il centrosinistra ha deciso di prendersi qualche ora di tempo in più, per arrivare a sciogliere gli ultimi nodi al massimo entro ventiquattro ore. Quella di inizio settimana è stata una riunione proficua e tutto sommato distesa. Da parte di tutti gli attori in gioco (Partito democratico, Patto x Foligno, Foligno Soprattutto, Foligno in Comune e Foligno 2030), c'è la volontà di trovare un accordo e non andare alla rottura. Correre separatamente alle prossime elezioni sarebbe un vero e proprio suicidio politico. Ecco perché gli attori in gioco vogliono fugare ogni dubbio ed essere pienamente convinti della scelta legata al candidato sindaco. Sul tavolo della discussione sono state messe quindi tutte le perplessità che alcuni movimenti hanno rispetto alla figura di Luigi Napolitano, che comunque non ha sollevato nessun tipo di obiezioni a livello personale e professionale. Le ultime resistenze potrebbero frantumarsi a breve, anche perché oramai il tempo stringe e c'è una campagna elettorale da impostare. Alla figura del notaio Napolitano, nelle ultime ore si è affiancato un altro nome. E' quello dell'ingegnere Luciano Pizzoni, vicepresidente engineering e della R&D della UmbraGroup. Scendono invece le quotazioni di Joseph Flagiello, candidato principe di Foligno 2030, ma che non ha il placet di tutte le altre forze che dovrebbero comporre la definitiva coalizione del centrosinistra. Per mercoledì sera è in programma l'assemblea cittadina del Partito democratico. Obiettivo, arrivare all'incontro nella sede di via Mazzini con in tasca l'accordo definitivo con le altre forze di sinistra pronte a presentarsi alle elezioni del 26 maggio.

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento