Tari, il Comune in soccorso del commercio: sconti sulla tariffa con l'autocertificazione

La giunta folignate sta pensando a nuove iniziative per sostenere le attività rimaste chiuse durante il lockdown. Confermate le tariffe per il 2020 e approvate le modifiche al bilancio

Elisabetta Ugolinelli

Modifiche al regolamento sull’applicazione della Tari e variazione di assestamento al bilancio di previsione. Questi i temi affrontati sul tavolo del consiglio comunale di Foligno tenutosi nella giornata di giovedì. Per quanto concerne la tassa sui rifiuti, la seduta consiliare ha visto l’approvazione delle modifiche al regolamento sull’applicazione della stessa. Nel dettaglio, oltre alla conferma, per l’anno 2020, delle tariffe in vigore già nel 2019, si è parlato di Tari ridotta per quelle attività che, durante il periodo di lockdown, hanno dovuto tenere le saracinesche abbassate. “Un sistema di esenzioni per i commercianti su cui stiamo ancora lavorando – ha spiegato ai microfoni di Rgunotizie.it l’assessore al bilancio e patrimonio, Elisabetta Ugolinelli -. Quindi, ad oggi, non è possibile parlare con precisione di tempi e termini dei supporti. Stiamo realizzando dei moduli da distribuire agli esercenti – ha continuato –, che gli stessi dovranno compilare a mo’ autocertificazione dichiarando di aver sospeso la normale attività lavorativa nei giorni del lockdown. Presentando questi moduli entro il 30 settembre – ha aggiunto Ugolinelli – i commercianti potranno dimostrare di avere il diritto di chiedere degli aiuti”. Un’offerta, questa, che, come ricordato dallo stesso assessore comunale, si è resa possibile grazie allo stanziamento di 450mila euro posto in essere dal Comune di Foligno per aiutare aziende e famiglie del territorio. Sul fronte del bilancio, tra le altre cose, sono state approvate in consiglio alcune variazioni. Variazioni che fanno riferimento ad una spesa di 70mila euro, finanziati dal Miur, per lavori urgenti di adeguamento antincendio in favore della scuola media “Gentile”, ad un’altra di circa 280mila euro di fondi statali per la proroga, fino al 31 dicembre, del progetto Siproimi riguardante attività di accoglienza riservate a soggetti titolari di protezione internazionale e a minori stranieri, ed, infine, ad un’ultima spesa di circa 87mila euro, in arrivo dalla Regione, relativa al supporto di famiglie con basso reddito rispetto all’acquisto dei libri di testo per l’anno scolastico 2019-2020. L’assessore Ugolinelli ha parlato anche di questo ai microfoni di Rgunotizie.it ed in particolare di come, ad oggi, il bilancio comunale sia in perfetto equilibrio. “Un equilibrio raggiunto grazie all’attivazione di una serie di politiche ad hoc – ha detto l’assessore di Foligno –, portate avanti tenendo costantemente conto delle esigenze delle famiglie, delle aziende e delle associazioni di categoria del territorio comunale. Un modus operandi – ha continuato – che ci ha permesso di assicurare la normale erogazione di tutti i servizi. L’equilibrio di bilancio era il nostro obiettivo – ha aggiunto Ugolinelli – e per quello abbiamo lavorato ricevendo anche pareri favorevoli dai revisori dei conti. Un percorso fatto di scelte coraggiose – ha concluso – come quella di approvare il bilancio a marzo, scelta che, però, ci ha permesso di fronteggiare l’emergenza sanitaria in modo tempestivo e senza restare fermi nel periodo di massima difficoltà”.

Logo rgu.jpg

di Matteo Castellano

Aggiungi un commento