Trasporto ferroviario: dal Pd al M5s, Spoleto vuole chiarezza su presente e futuro

Dopo l'incidente ferroviario in Puglia anche nel Cuore verde d'Italia si è aperto il dibattito inerente alle infrastrutture della regione

Laura Zampa, consigliera comunale Pd

“Le problematiche relative ai binari unici dei trasporti ferroviari, balzate tragicamente alla ribalta della cronaca in questi giorni, riaprono necessariamente il dibattito sui trasporti ferroviari umbri”. Sono le parole di Laura Zampa, consigliere comunale di Spoleto che interviene su quello che è lo stato dei trasporti e delle infrastrutture in regione. La consigliera propone la sua ricetta: “Va dato il via ad un piano che punti sull’innovazione delle tratte ferroviarie, dei regionali veloci, sulla loro riorganizzazione, sui loro collegamenti con il trasporto su gomma, su una corretta e razionale integrazione tra pubblico e privato – scrive in una nota -. Se occorre puntare ad unire l’Umbria all’alta velocità Roma-Firenze, è altrettanto essenziale che la problematica dei binari unici assuma una priorità assoluta. La sicurezza dei cittadini deve avere ruolo preponderante”. Ma per l'esponente del Partito democratico è importante anche migliorare i collegamenti con il mare, partendo dal raddoppio Orte-Falconara. “Con l’ennesimo blocco dei lavori della Spoleto-Campello, il territorio è in affanno da oltre 30 anni – spiega il resto del progetto è in alto mare”. E' per questo che Laura Zampa chiede alla segreteria regionale del Pd di farsi portavoce con il presidente di Trenitalia per evidenziare i disagi nel servizio ferroviario. Ma per l'esponente spoletina del piddì ci sono da registrare anche diversi problemi per quanto riguarda il trasporto su gomma: dalla Tre Valli al raddoppio della Flaminia. E' per questo che Laura Zampa chiede a sindaci, istituzioni, imprenditori e associazioni di categoria di stabilire le priorità per l'Umbria. M5S – Sulla vicenda intervengono anche i grillini. Con una lettera del presidente del Senato del Movimento 5 stelle, viene chiesto alla presidente regionale Catiuscia Marini di convocare in audizione i responsabili delle infrastrutture Rfi dell'Umbria o i capi reparto di Ancona per discutere del tema sicurezza sulle linee ferroviarie. A firmare la lettera anche il senatore spoletino Stefano Lucidi e altri esponenti a livello locale ed europeo del Movimento 5 stelle.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Commenti

La Città, una volte per tutte, deve prendere coscienza di come è stata rappresentata nelle sedi istituzionali per avere infrasttuture viarie indispendabili
La Città, una volte per tutte, deve prendere coscienza di come è stata rappresentata nelle sedi istituzionali per avere infrasttuture viarie indispendabili

Aggiungi un commento