Verso il voto, ancora una fumata nera per il centrosinistra a Foligno

Prosegue il dialogo tra le cinque forze in campo per la scelta del candidato che rappresenterà la coalizione alle prossime elezioni

Palazzo comunale di Foligno

Ancora una fumata nera a Foligno per la coalizione di centrosinistra. L’incontro che si è tenuto sabato mattina tra le cinque forze in ballo non ha infatti portato all’esito che tutti speravano, la scelta cioè del candidato sindaco che correrà per le elezioni del prossimo 26 maggio, quando la città sarà chiamata a scegliere l’identità della futura amministrazione comunale. Secondo quanto emerso, il dialogo va avanti alla ricerca di un nome condiviso da tutte le parti in gioco, cosicché si possano presentare compatte alle urne.

Non c’è ancora una data ufficiale per il prossimo incontro tra Partito democratico, Foligno Soprattutto Foligno in Comune, Patto per Foligno e Foligno 2030, ma dovrebbe essere esclusa la giornata di domani. Presumibilmente, dunque, dovrebbe slittare tutto a lunedì. Che sia quello il giorno buono per conoscere il candidato della possibile coalizione è, però, presto per dirlo. Trovato l’accordo di massima per ciò che riguarda il programma, infatti, si sta cercando ora di lavorare nel migliore dei modi perché il candidato trovi il placet di tutti.

Nessuna indiscrezione sarebbe emersa su nuove possibili figure cui affidare il compito di guidare la coalizione. Se così fosse, dunque, i nomi in ballo rimarrebbero per ora - così come emerso negli scorsi giorni - quelli del notaio Luigi Napolitano e dell’ingegnere Luciano Pizzoni. Proprio su quest’ultimo - lo ricordiamo - convergerebbero quasi tutte le anime della coalizione, mentre ci sarebbe qualche resistenza sul notaio. Due nomi proposti da Patto per Foligno che, sottolineano dalla lista civica, "continueremo a supportare in egual misura, senza propendere per l’uno a discapito dell’altro, ritenendole entrambe figure valide per il ruolo di candidato sindaco".

Non resta dunque che attendere per capire che piega prenderà la strada intrapresa a Foligno dalla coalizione di centrosinistra. Ufficializzata quest’ultima candidatura, comunque, si dovrebbe chiudere il cerchio sulla rosa di nomi in lizza per la poltrona di sindaco della terza città dell’Umbria. Già scelti e presentati, infatti, i rappresentanti delle altre forze. Si tratta - lo ricordiamo - di Stefano Zuccarini per l’asse Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, David Fantauzzi per il Movimento Cinque Stelle e Stefano Stefanucci per Impegno civile. A presentare la sua candidatura, nelle scorse settimane, anche Cristiano Giustozzi che correrà come candidato sindaco di Casapound.  

Logo rgu.jpg

di Redazione

Commenti

Per completezza di informazione anche “Casapound” e la lista civica “Giustozzi Sindaco” hanno presentato il loro candidato nella persona dello scrivente, Arch. Cristiano Giustozzi. Se lo ritenete sufficientemente democratico, opportuno e non troppo disdicevole, vi pregherei di una rettifica. Cordialità. Cg.

Aggiungi un commento