L'Aia di Foligno torna in serie B. Ben sette gli arbitri promossi

Marco Chiocchi approda tra i Cadetti sulle orme del fratello Andrea. Quattro le promozioni in serie D, Mario Donati torna in Can 5

Stefano Camilli della sezione di Foligno, appena promosso in serie D

Una stagione da incorniciare per la sezione folignate dell'Aia. L'associazione degli arbitri della città della Quintana ha di che festeggiare, e non solamente per aver spento da pochissimi giorni le ottanta candeline. Il Comitato nazionale dell'Aia ha infatti deliberato nella giornata di mercoledì i nuovi quadri arbitrali in vista della prossima stagione. Sono ben sette gli arbitri folignati promossi, con la sezione guidata dal presidente Andrea Nesi che può festeggiare anche per il ritorno in serie B. Il 34enne Marco Chiocchi, sino a questa stagione in forza alla Can Pro, è riuscito ad ottenere la promozione nel campionato Cadetto. Un campionato in crescendo per Chiocchi, culminato con la finale playoff tra Bassano e Como. Un segno del destino per Marco Chiocchi, visto che fino allo scorso anno in Can B c'era suo fratello Andrea. Addirittura quattro le promozioni alla Can D che riguardano rispettivamente due arbitri, un assistente ed un osservatore. Per quanto riguarda i fischietti, a “salire” sono il 23enne Luca Angelucci ed il 27enne Stefano Camilli. L'assistente promosso è Luca Di Sante Coaccioli (28 anni di Spoleto). In conclusione il 37enne Alessandro Apruzzese sarà uno degli osservatori della vecchia Interregionale. Alla Cai approda Luca Zucchetti di 24 anni. Anche nel futsal c'è una promozione. Il 35enne Mario Donati, vicepresidente di sezione, entra a far parte dell'organo tecnico nazionale della Can 5. Per lui si tratta di un ritorno, vista la sua militanza da arbitro per ben un decennio, diventando uno dei fischietti “top class”. 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento