Al Cannara il derby con i Falchetti. Il commento dei tue tecnici

Nello 0-3 del “Blasone” umori contrastanti. Per l'allenatore biancazzurro troppo nervosismo tra i suoi, mentre Alessandria fa i complimenti alla squadra per l'approccio alla gara

Antonio Armillei

Il Foligno si è dovuto arrendere ancora al Cannara e a Ubaldi. L’attaccante ha realizzato una doppietta nel tre a zero con il quale la squadra di Antonio Alessandria ha espugnato ancora una volta il Blasone. Quinto gol in cinque gare per Ubaldi, quarto successo in altrettante partite tra campionato e amichevoli per i rossoblù.
Una sconfitta pesante per il Foligno, rimasto in partita solo un tempo. Antonio Armillei però ha parlato di una gara da analizzare. Per il tecnico biancazzurro il momento decisivo è stato l’inizio del secondo tempo, quando il Foligno è rimasto in dieci e subito dopo ha incassato il raddoppio ospite. Una tirata d’orecchio ai suoi per il troppo nervosismo, ma anche la convinzione che nonostante la sconfitta si debba guardare ancora con ottimismo al futuro. "Dopo il primo gol la squadra ha reagito - commenta Armillei -. Magari non ha giocato bene, ma ha creato diverse opportunità: potevamo chiudere il primo tempo in parità. All'inizio della ripresa abbiamo subito il rigore e l'espulsione, successivamente il gol dello 0-2 ha chiuso definitivamente la partita. Non abbiamo fatto quello che si poteva fare, ma oggi (ieri ndr) tante cose sono andate nel verso sbagliato. E' una sconfitta pesante - prosegue Armillei -, ma bisogna essere fiduciosi perché questa squadra ha dei valori".
In casa Cannara Antonio Alessandria ha riservato solo elogi ai suoi, in particolare per l’approccio che hanno avuto al derby. Dal tecnico poi la dedica al patron Baldaccini e un appello per avere il prima possibile un campo di allenamento. "I derby sono partite a sé e dà gusto giocarli. Siamo una squadra giovane e dovevamo partire aggredendo alti i nostri avversari: così il match si è incanalato nel verso giusto - analizza il tecnico del Cannara -. Non eravamo brocchi quando abbiamo perso col Montevarchi, non siamo diventati fenomeni ora: dobbiamo dare il più possibile continuità ai risultati".
Questa è stata anche la domenica della prima stracittadina tra C4 e Vis, andata in scena per la seconda giornata della Coppa Italia di Promozione. La partita è terminata in parità 1 a 1 con il momentaneo vantaggio della C4 realizzato da Fattorini poco prima dello scadere. La Vis ha trovato il pari dal dischetto con Simone Fedeli a metà ripresa.

Logo rgu.jpg

di Simone Lini

Aggiungi un commento