A Bevagna i Campionati italiani di tiro con l'arco

A sette anni dall'ultima volta, gli Arcatores de Mevania organizzano la competizione che richiamerà tantissimi arcieri: appuntamento il 17 e 18 settembre

La presentazione dei Campionati di tiro con l'arco

Due giorni di grande sport. Sono quelli che attendono Bevagna, location scelta per ospitare l'ottava edizione del Campionato italiano individuale di tiro con l'arco da caccia. L'organizzazione è dell'Asd Arcatores de Mevania, realtà cittadina conosciuta oramai da anni in tutta Italia per la bravura dei suoi arcieri e per le grandi capacità organizzative. Proprio così, perché i Campionati di metà settembre arrivano a 7 anni dall'ultima volta e a 20 dalla prima. Già nel 2002 e nel 2015 Bevagna aveva ospitato un evento di questo tipo, che vedrà il Camping Pian di Boccio fare da sfondo alle competizioni. “Per la nostra amministrazione questo è un evento importantissimo – commenta il sindaco di Bevagna, Annarita Falsacappa -. Rivedremo quanto avvenuto nelle precedenti manifestazioni con un numero sicuramente maggiore di atleti. Voglio ricordare come, nella nostra città, la disciplina del tiro con l'arco abbia preso sempre più piede grazie alle Gaite. La nostra rievocazione storica ha dato vita a tante altre iniziative, inizialmente collaterali, che poi sono divenute autonome”. È il caso degli Arcatores de Mevania, associazione nata ufficialmente nel 2000 e che ha fatto da apripista di questa disciplina un po' in tutta Umbria. “È bello vedere come, nella nostra città, il tiro con l'arco venga tramandato di padre in figlio – commenta il primo cittadino bevanate -. Tanti tiratori adulti di oggi erano giovani arcieri qualche anno fa ed ora insegnano questa pratica ai più piccoli. Ci piace sognare in grande e speriamo che questa amministrazione, nei prossimi anni, possa ospitare anche i Campionati mondiali”. Ed il valore degli arcieri di casa lo si è notato anche negli ultimi Campionati del mondo andati in scena negli scorsi giorni in Slovenia, dove gli atleti di Bevagna hanno conquistato tre ori e tre bronzi. “Ci auguriamo – sottolinea Pierluigi Ortolani, presidente degli Arcatores de Mevania – che il campionato che andremo ad ospitare possa portare grandi soddisfazioni ai nostri arcieri e a quelli delle compagnie amiche. Il nostro impegno attuale e futuro è quello di promuovere questo tipo di attività con un percorso formativo e informativo all'interno delle scuole, grazie alla dedizione dei nostri istruttori”. Parte attiva della due giorni sarà anche il Mercato delle Gaite, che aprirà le porte dei quattro Mestieri agli atleti e alle loro famiglie che che arriveranno in città. “La nostra manifestazione – dice Giacomo Bonini Baldini, del Consiglio direttivo delle Gaite – ha portato grande sviluppo per Bevagna, incentivando realtà come quella del tiro con l'arco. Sosterremo questa manifestazione aprendo i Mestieri medievali delle quattro Gaite, così come facciamo tutto l'anno anche per le scuole: un impegno che vede la presenza di 15mila studenti”. Alla conferenza stampa di presentazione dei Campionati italiani di tiro con l'arco erano presenti anche Valerio Vestrella e Leonardo Mazzaferri, rispettivamente referente regionale della disciplina e delegato della Federazione. Entrambi hanno espresso agli Arcatores e alla città di Bevagna i migliori auguri per la buona riuscita della manifestazione, lasciando al Comune e agli organizzatori dei piccoli omaggi. IL PROGRAMMA – Venerdì 16 settembre in piazza Filippo Silvestri dalle 14 alle 18 si svolgerà l'accreditamento degli atleti con consegna score e pettorale, oltre a un aperitivo di benvenuto per i partecipanti. La competizione vera e propria si svolgerà sabato 17 e domenica 18 settembre al Camping Pian di Boccio. L'inizio delle gare è sempre previsto per le 9,30. Alle 16,30 di domenica 18 settembre si svolgeranno le premiazioni lungo la scalinata del teatro Torti, in piazza Filippo Silvestri. Oltre all'apertura dei quattro Mestieri delle Gaite, i presenti potranno visitare gratuitamente anche il percorso museale di Bevagna grazie ai volontari della Pro Loco. PATROCINIO - L'ottavo Campionato italiano individuale di tiro con l'arco da caccia organizzato dagli Arcatores de Mevania vede il patrocinio di Regione Umbria, Coni Umbria, Camera di Commercio dell'Umbria, Comune di Bevagna ed il supporto della Fidasc e dell'International Archery Association.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento