Bocce, sono trevani i migliori d’Italia nella specialità “raffa”

I tricolori sono Salvatore Minni, Pietro Guido Mochetti e Roberto Venturini

I campioni d'Italia di bocce sono di Trevi

L’associazione sportiva bocciofila Trevi (25 anni si storia) in località Faustana può contare su una settantina di iscritti (50 gli agonisti) e quattro campi tutti coperti. Nell’ultimo fine settimana di settembre ha visto iscrivere il suo nome tra i tricolori di bocce, specialità “raffa”. Il titolo nazionale è stato ottenuto nei campionati di Brescia ed ha visto trionfare i tre giocatori trevani, vale a dire il recordman Salvatore Minni, 75 anni oltre a Pietro Guido Mochetti e Roberto Venturini che hanno trionfato nel campionato nazionale seniores maschile specialità terna e, in particolare nella categoria B della disciplina della “raffa”, ovvero una branca del gioco che si pratica con delle bocce di formato più grande ed in materiale sintetico. Le gare organizzate dal comitato di Brescia hanno visto la partecipazione di tutte le migliori formazioni d’Italia e con i tre bocciofili trevani che hanno battuto l’agguerrita concorrenza dopo una vivace ma corretta competizione. L’assessore allo sport del Comune di Trevi, Roberto Venturini, ha rivolto al presidente del sodalizio Giampaolo Elisei e a tutti gli associati le proprie congratulazioni, in particolare a Salvatore Minni che, nonostante i suoi 75 anni d’età, è stato uno dei trascinatori della squadra.

 

Logo rgu.jpg

di Alfonso Tardocchi

Aggiungi un commento