Falchetti, col Tiferno un punto di carattere. Le voci dei protagonisti

Nonostante l'inferiorità numerica per buona parte del match, i biancazzurri hanno addirittura rischiato di vincere con l'occasionissima di Broso. Armillei: “Grande partita”

La gara tra Tiferno e Foligno

Un punto voluto e cercato con il carattere. Nel pareggio 1 a 1 del Foligno contro il Tiferno c’è tutto l’orgoglio dei falchetti, che con Mancini hanno risposto al classico gol dell’ex di Maurizio Peluso. Che per rispetto della sua ex tifoseria non ha esultato dopo la rete.
Di prestazione intrisa di orgoglio ha parlato nel dopo gara Antonio Armillei. Il tecnico ha fatto i complimenti ai suoi per avere giocato un tempo con l’uomo in meno, spiegando come la svolta sia arrivata con il passaggio alla difesa a tre. Il rimpianto è non avere affrontato il Tiferno in parità numerica fino alla fine. Oltre al gol del raddoppio divorato da Broso allo scadere.
“Nonostante siamo rimasti in dieci abbiamo rischiato poco ed abbiamo avuto anche l'occasion per vincere allo scadere – spiega Antonio Armillei, tecnico biancazzurro -. I primi minuti abbiamo sofferto, poi dopo abbiamo fatto un ottimo primo tempo e la squadra ha messo in difficoltà gli avversari. Abbiamo fatto una gran partita – prosegue -. L'unica recriminazione è di non aver giocato il secondo tempo in undici contro undici”.
Per Simone Mancini il gol realizzato allo scadere del primo tempo ha un’importanza che va al di là della classifica. E’ stato il primo con la maglia del Foligno e soprattutto è arrivato dopo un lungo periodo di stop del giocatore e per questo la soddisfazione è ancora maggiore. Mancini ha voluto poi ringraziare i compagni che l’hanno messo in condizione di giocare e che l’hanno aiutato a inserirsi negli schemi del Foligno.
“Grandissima soddisfazione per il gol, ringrazio i compagni che mi hanno messo in condizione di segnare. Ero concentrato e speravo di giocare dall'inizio e così è stato – racconta Simone Mancini, in rete per il Foligno -. Mi trovo molto bene con la squadra ed è stato semplice inserirsi negli schemi”.

Il tabellino della partita, valida per la seconda giornata del girone E di serie D

TIFERNO – FOLIGNO 1-1
TIFERNO (4-3-1-2): Vaccarecci; Catacchini, Mariucci, Briganti, Dominici (42’ st Belloni); Bruschi, Gorini, Bartoccini (19’ st Alagia); Mercuri (9’ st Berettoni, dal 42’ st Di Cato); Peluso, Traini. A disp.: Aluigi, Lavano, Orlandi, Massai, Valori. All.: Nofri.
FOLIGNO (4-3-1-2): Meniconi; Colarieti, Aldrovandi, Dondoni, Nuti; Marianeschi, Sanseverino, Fondi; Fiki (19’ st Settimi); Mancini (19’ st Broso), Zerbo (19’ st Piancatelli). 
A disp.: Roani, Bocci, Giabbecucci, Dell’Orso, Rossi, Piermarini. All.: Armillei
ARBITRO: Catanzaro di Catanzaro (assistenti: Conte di Taranto – Pasotti di Imola). 
MARCATORI: 11’ pt Peluso (T), 41’ pt Mancini (F). 
NOTE: gara giocata a porte chiuse per le normative anti-Covid19. Espulso al 3’ st Nuti (F) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Mariucci, Bruschi (T), Aldrovandi, Sanseverino, Marianeschi, Colarieti (F). Recupero: 3’ pt e 4’ st. 

Logo rgu.jpg

di Simone Lini

Aggiungi un commento