Foligno all'esame Trestina, Armillei: "Venderemo cara la pelle"

Epifania con la serie D in campo: nel girone E spicca il derby umbro tra biancazzurri e i bianconeri. Salta per Covid la gara tra Cannara e Flaminia

Antonio Armillei (foto Vissani)

La parola torna al campo. Dopo una vigilia agitata dai due casi di positività nella rosa, per il Foligno è il momento di pensare solo alla partita di domani contro il Trestina. “Mi aspetto una gara difficile – ha ammesso Armillei – contro un avversario che in casa fa dell’agonismo e della determinazione le sue armi. Troverà un Foligno pronto a vendere cara la pelle”.
Per il tecnico biancazzurro i problemi di formazione non mancano, soprattutto in difesa. “Le assenze sono quelle di Aldrovandi, Dondoni e Giannò. In una stagione particolare come quella che stiamo vivendo, dovremo probabilmente abituarci a situazioni del genere” ha spiegato il tecnico. Scelte quasi obbligate per Armillei. Da centrale di difesa arretrerà Fondi. Sostituito in mezzo al campo da Settimi. Meno semplice l’alternativa a Giannò: a giocarsi una maglia i giovani Dita e Dell’Orso con Giabbecucci. In avanti fiducia a Piancatelli, dietro a Zerbo e Mancini.
Probabilmente non il modo migliore per affrontare un derby, ma Giulio Sanseverino ha ricordato che “quando fai parte del Foligno, devi dare sempre il massimo In questi giorni in allenamento, ho visto una squadra molto concentrata e che sa quello che vuole. All’inizio avevamo un po’ di preoccupazione per il virus, ma dopo aver fatto i tamponi ci siamo tranquillizzati e cercheremo di dare tutti qualcosa in più”.
Il coronavirus alla fine ha risparmiato il derby tra Trestina e Foligno. Non altrettanto con la partita del Cannara, che avrebbe dovuto ricevere allo Spoletini il Flaminia. Tutto rinviato a data da destinarsi. Trasferta a Grassina, in Toscana, per il Tiferno, quarta umbra del girone.

Logo rgu.jpg

di Simone Lini

Aggiungi un commento