Foligno, Armillei analizza la sconfitta di Trestina: "Sconfitta immeritata"

L'allenatore biancazzurro non cerca alibi: "Chi ha giocato lo ha fatto bene". Domenica al "Blasone" arriva lo Scandicci e rimangono gli stessi problemi di formazione

Antonio Armillei

Resta l’amarezza per un risultato che ha probabilmente punito fin troppo il Foligno. Dopo il derby perso 3 a 2 a Trestina, il tecnico Armillei non ha nascosto come, a suo avviso, “il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto”. Il tecnico ha parlato “di sconfitta non meritata, dopo che la squadra ha disputato un buon primo tempo. Siamo stati ingenui in occasione dei due gol subiti. Poi però abbiamo avuto anche l’occasione di pareggiarla. Anche nel secondo tempo abbiamo fatto bene. Potevamo ribaltarla, ma non ci siamo riusciti”.
Foligno che è sceso in campo con sei under e che ha portato in panchina tutti giovani tranne Broso. Armillei però non cerca alibi: “Chi ha giocato, lo ha fatto bene. Il rammarico è quello di non essere riusciti a portare dalla nostra parte quei momenti che decidono una partita”.
Amarezza che va messa subito da parte. Non c’è tempo per rammaricarsi del derby, visto che domenica al Blasone arriverà lo Scandicci. Il Foligno è già tornato al lavoro per preparare la prossima gara. Salvo sorprese, Armillei dovrebbe trovarsi con gli stessi problemi di formazione. Giannò è ormai a Trieste e la sua sostituzione è forse quella più problematica. Marianeschi, Giabbecucci e Dita, per motivi diversi, non hanno convinto come terzino sinistro. Neppure Aldrovandi e Dondoni saranno verosimilmente della partita. Almeno questa, però, dovrebbe essere una vigilia più normale e tranquilla.

Logo rgu.jpg

di Simone Lini

Aggiungi un commento