Foligno, attesa finita: c'è il Lecce. Petrini: "giocare a viso aperto"

Fischio d'inizio domani ore 20.45 allo stadio "Via del Mare" per il primo turno di Tim Cup. Formazione: De Costanzo non al meglio, c'è Fondi

Stefano Petrini (foto Alessio Vissani)

Oramai ci siamo. Domani sera al “Via del Mare” di Lecce i Falchetti guidati da Stefano Petrini scenderanno in campo per la prima gara ufficiale della stagione. Di fronte i giallorossi di Lerda, che quest'anno punteranno a vincere il campionato di Lega Pro. Insomma, un avversario ostico per i Falchetti. Avversario che, almeno sulla carta, sembra essere imbattibile. Ma questo nuovo Foligno targato Stefano Petrini non vuole certo essere da meno, come spiega lo stesso allenatore biancazzurro: “Nessuno va in campo per perdere, quindi andremo a Lecce per giocarci le nostre carte e penso che abbiamo preparato la partita nel modo giusto – attacca l'allenatore del Foligno – anche il clima mi sembra essere quello adatto. Non perdiamo però di vista l'obiettivo principale che è l'inizio del campionato il prossimo sette di settembre”. Ma l'allenatore biancazzurro non sembra voler partire battuto: “andremo a Lecce con l'obiettivo di fare una partita importante – spiega Petrini – giocare su questi palcoscenici è il sogno di tutti e quindi a livello motivazionale non ho detto nulla ai miei ragazzi. Già so che l'attenzione sarà massima perché andando a leggere i nomi nella rosa del Lecce capisco che sarà dura – prosegue l'allenatore del Foligno – ma a calcio si gioca undici contro undici e vedremo cosa uscirà fuori”. L'ex tecnico della Berretti del Perugia sembra avere già le idee chiare per riuscire ad ostacolare la formazione pugliese: “dobbiamo scendere in campo uniti e compatti. Dobbiamo giocare da squadra e una volta riconquistata la palla punteremo su quanto sappiamo fare con le ripartenze – spiega Stefano Petrini, che non vuole però sentir parlare di atteggiamento guardingo – noi marcheremo già da davanti. Non sarà una partita di attesa da parte nostra”. Nel Foligno l'unico dubbio della vigilia riguarda se schierare dal primo minuto Fondi o De Costanzo. Quest'ultimo però sembra avere qualche acciacco fisico, che probabilmente lo costringerà a rimanere in panchina. Per il resto via con il “petriniano” 4-3-3. Senza l'obbligo degli under, Petrini manderà in campo una formazione d'esperienza. QUI LECCE – Nel Lecce sono 22 i convocati. Tra questi c'è anche l'ultimo arrivato Moscardelli. Diniz ha qualche problema e non è tra i convocati. Ad oggi venduti circa 1700 tagliandi.

PROBABILI FORMAZIONI:

LECCE (4-4-2): Caglioni, Donida, Abruzzese, Martinez, Lopez, Rosafio, Salvi, Papini, Carrozza, Miccoli, Della Rocca. A disp.: Bleve, Brunetti, Kalombo, Bogliacino, Sacilotto, Moscardelli, Persano. All.: Lerda.

FOLIGNO (4-3-3): Biscarini, Calzola, Adamo, Ciurnelli, Petterini, Menchinella, Coresi, Montanari, Fondi, Vegnaduzzo, Urbanelli. A disp.: Palmieri, Marani, Agostini, Chiani, Veneroso, De Costanzo, Luchini. All.: Petrini.

ARBITRO: Edoardo Paolini di Ascoli Piceno (Greco-Urselli)

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Aggiungi un commento