Il Foligno Calcio in volo sull'Eccellenza. Cascianelli: “Piazza fantastica, mi piacerebbe rimanere”

Il trequartisita è l'unico "straniero" in rosa insieme a Braccalenti, ma i due si sono integrati alla grande da subito: "Non facciamo conti sui punti che rimangono per vincere il campionato"

Nicola Cascianelli

Viene da “lontano” l’ospite dell’ultima puntata de “Il Nido del Falco”, la trasmissione interamente dedicata ai Falchetti che va in onda tutti i lunedì alle 19. È il tuderte Nicola Cascianelli, trequartista del Foligno Calcio, l’unico, insieme a Braccalenti, non folignate a vestire la maglia biancazzurra. Non è un folignate, è vero, ma si è ambientato benissimo nell’ambiente dei Falchetti: “Io quest’anno ho trovato un gruppo fantastico da ogni punto di vista, sia umano che tecnico, ci sono giocatori fortissimi che non giocano come Toma, io vado matto per lui. Ha trovato poco spazio quest’anno, ma si è adattato. Ci sono tanti giocatori in panchina che avrebbero potuto dare molto di più. Ho deciso subito di venire qui a Foligno perché non avevo mai giocato in una piazza del genere, avere il pubblico ti porta ad avere le motivazioni giuste per fare meglio”. E allora, anche nei momenti di difficoltà, come quello patito domenica contro il Cascia, Nicola non si è mai disperato: “Assolutamente! Sono stato sempre fiducioso nei compagni, questo è un punto di forza che ci ha sempre caratterizzato, e ci ha consentito di arrivare fin qui”. Non cessa di ripetere che quello di quest’anno è un gruppo fantastico. Proprio per questo Nicola non lascia, ma raddoppia: “Mi piacerebbe moltissimo restare anche l’anno prossimo, ormai si è creato un legame molto forte e con qualche innesto potremmo anche competere nelle posizioni di vertice in un eventuale Eccellenza...ma queste sono valutazioni che spettano ai tecnici”. Ormai mancano solo 5 punti alla vittoria del campionato, questo significherebbe che vincendo il recupero contro il San Venanzo e pareggiando contro l’Olympia Thirus l’8 aprile, il Foligno potrà ottenere la promozione in casa contro l’Oratorio San Giovanni Bosco, per festeggiare davanti ai nostri tifosi. “Ovviamente – dice Cascianelli - non possiamo fare di questi calcoli, altrimenti chi lo sente il mister…”. Armillei permettendo però, i tifosi biancoazzuri iniziano a sognare in grande e a mettere in ghiaccio lo champagne, e chissà che già nella prossima puntanta de “Il Nido del Falco”, il 9 aprile, non si possa già festeggiare...

E' possibile riascoltare l'intervista a Nicola Cascianelli attraverso questo link: https://www.youtube.com/watch?v=OQ6opIuejkY&feature=youtu.be

Logo rgu.jpg

di Alessandro Ronci

Aggiungi un commento