Foligno, col Badesse out Fondi. La squadra visita la mostra su Dante: “Si fa squadra con la città”

Dopo la giornata d'arte con la Madonna di Raffaello, i Falchetti si dimostrano sempre più attaccati alla comunità. Panfili: "Ogni risposta attiva agli appuntamenti è forza propulsiva"

Il Foligno Calcio alle Giornate Dantesche

Non c’è pace per Antonio Armillei. La difesa è sistemata con il rientro dalla squalifica di Aldrovandi e il recupero di Dondoni. Ma ora i problemi per il tecnico sono in mezzo al campo. L’infortunio muscolare di Fondi costringe il Foligno a una nuova mezza rivoluzione. Stavolta non si tratta di schemi, ma di uomini. Per quello che si è visto, Armillei per affrontare il Lornano Badesse dovrebbe affidarsi a Piancatelli sulla trequarti. A centrocampo invece sarà ballottaggio tra Settimi e Giabbecucci per prendere il posto di Fondi, che rischia uno stop di qualche settimana.
Con il passare delle ore continuano i rinvii delle partite del prossimo turno del girone E della serie D. Non si giocherà Trestina – Scandicci per la positività al covid di un giocatore toscano. Stessa sorte per Montevarchi – San Donato Tavarnelle. Mentre è in attesa di conoscere il proprio destino Flaminia – Tiferno, dopo la positività di un giocatore del Flaminia.
Tra uno schema tattico e una giocata da provare, i falchetti si sono concessi un pomeriggio dedicato all’arte. Un gruppo di giocatori e dirigenti ha partecipato alle Giornate Dantesche. “La città di Foligno celebra l’arte tout court, con le Giornate Dantesche; il Foligno Calcio, accoglie e partecipa in formazione completa: arte e sport, un binomio che è da sempre connubio, un connubio che è per sua natura vincente. La nostra città è la nostra maglia, sempre. Siamo convinti che ogni nostra risposta attiva agli appuntamenti della città, generi forza propulsiva e propositiva per tutta la comunità, ma ancor prima crediamo fortemente nel nostro metodo: si fa squadra anche fuori dal rettangolo di gioco, scoprendoci e vivendoci anche fuori dai metri quadrati del tappeto verde, che sarà sempre fondamentale ed imprescindibile ma non sufficiente per una piena, assoluta e consapevole visone di squadra” ha spiegato Gloria Panfili, responsabile marketing ed eventi del Foligno Calcio.

Logo rgu.jpg

di Simone Lini

Aggiungi un commento