Foligno ko con la Juve Stabia, ma bella prestazione dei Falchetti

Nel primo test stagionale i Falchetti perdono al "Marinangeli" di Nocera Umbra per 0-1, ma la prova è stata comunque convincente. Bene Coresi e Urbanelli

Filippo Petterini nell'amichevole contro la Juve Stabia (foto Alessio Vissani)

Ottimo test per i Falchetti di Stefano Petrini nella prima uscita stagionale contro la Juve Stabia. A far la differenza, nell'uggioso pomeriggio del “Marinangeli” di Nocera Umbra, è stata senza ombra di dubbio la freschezza fisica dei Falchetti, arrivati al primo test estivo con le gambe meno pesanti rispetto ad una compagine, quella campana, che viene da giorni di carichi importanti. Anche ieri mattina, ad esempio, i ragazzi di Pancaro hanno svolto una sessione di allenamento interamente incentrata sulle salite. Al di là di questo, il Foligno ha fatto comunque vedere qualcosa di buono. Se è vero che manca un po' di incisività sotto porta, è altrettanto vero che la mano di Petrini si è comunque vista. Benissimo Urbanelli li avanti, molto bene Coresi in regia. Anche gli altri biancazzurri si sono ben disimpegnati. A Nocera Umbra c'era anche il neo acquisto Andrea Montanari, in un primo momento schierato tra i giocatori in campo in avvio, ma alla fine il centrocampista e lo staff tecnico non hanno voluto rischiare dopo un solo giorno di allenamento con i biancazzurri. Nel primo tempo lo spettacolo si è fatto attendere, anche se qualche folata c'è stata. Prima occasione per la Juve Stabia al 5' con una bella inzuccata di Migliorini su calcio d'angolo. Il Foligno risponde all'8' con De Costanzo che dopo aver superato due giocatori si è fatto ribattere il tiro. Sprint di Urbanelli tre minuti più tardi. Azione fermata per offside con Urbanelli che comunque a tu per tu con Fiory aveva sbagliato. Al 23' occasionissima per la Juve Stabia, con D'Ancora che non riesce ad indirizzare bene il pallone nella porta di Biscarini. Prima del duplice fischio da segnalare un buon cross di Cancellotti dalla destra dove però Gargiulo non arriva di testa. Nella ripresa inizia la girandola di cambi. La Juve Stabia parte forte con Caserta che lancia Di Carmine dalle retrovie, ma il suo tiro non è preciso. Il Foligno risponde con un gran pallone di Agostini all'interno dell'area ospite, ma Chiani è in fuorigioco. Juve Stabia in vantaggio all'11'. Cross di Cancellotti dalla destra, sul pallone arriva Nicastro che di testa insacca alle spalle del giovane Castagnaro, che tocca la sfera ma si fa piegare le mani. Con il passare dei minuti la partita perde di intensità con le squadre che, nonostante i tanti cambi, sembrano pagare un po' di fatica. Il secondo tempo termina senza più sussulti, con la Juve Stabia che controlla e con il Foligno che comunque non sfigura per niente di fronte alle Vespe campane. Al triplice fischio da annotare la protesta dei tifosi campani nei confronti dei gialloneri. Il risultato in gare come queste non conta, la prestazione sì e quella del Foligno è stata positiva. Ora c'è attesa per vedere il Foligno in campo con qualche allenamento in più sulle gambe. Chi ben comincia..

JUVE STABIA-FOLIGNO: 1-0

FOLIGNO (4-3-3): Biscarini (1′ st Castagnaro, 31′ st Palmieri); Calzola, Marani (1′ st Gramaccioni), Ciurnelli, Petterini (39′ st Bravini); Menchinella (1′ st Chiani), Coresi (1′ st Agostini), Menichetti (1′ st Fanini); De Costanzo (1′ st Luchini), Fondi (1′ st Veneroso), Urbanelli (25′ st Giovannetti). All.: Petrini.

JUVE STABIA (4-3-3): Fiory (33′ st Capuano); Cancellotti (29′ st Guarino), Romeo (15′ st Bacchetti), Migliorini (29′ st Ciampi), Contessa (15′ st Liotti); Jidayi, Caserta (21′ st Osei), D’Ancora (21′ st Perdomo); Nicasto (15′ st Elefante), Di Carmine (6′ st Gomez), Gargiulo. All.: Pancaro.

ARBITRO: Luca Broccolo di Foligno.

NOTE: Giornata piovosa, terreno di gioco in buone condizioni. In tribuna diversi ex Falchetti: dal diesse Lanfranco Chinea all'ex difensore Daniele Gregori. Angoli: 4-1. Spettatori: 150 circa.

MARCATORI: 11'st Nicastro (JS).

 

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento