La (quasi) normalità dell'Atletica Winner: una gara “virtuale” per correre distanti ma uniti

Domenica scorsa si è svolta una dieci chilometri che ogni podista ha corso in solitaria. Dirette online e percorsi extraurbani anti assembramento con tanto di premi e classificati

Alcuni dei partecipanti dell'Atletica Winner alla "virtual race"

Distanti ma uniti è uno degli slogan che ci accompagna fin dall’inizio della pandemia. Parole che sono diventate realtà nello sport grazie all’Atletica Winner Foligno. La società podistica ha fatto correre una dieci chilometri, ma tutti distanziati. Anzi, ognuno per conto proprio ma con una unica classifica finale.
Essere una vera e propria gara, con tanto di premi per i primi classificati, è stata la particolarità della Virtual Race 10 chilometri, che si è tenuta domenica mattina. A partecipare sono stati i tesserati Winner, con tanto di divisa sociale, alcuni collegati in diretta online per correre virtualmente insieme. Alla fine, ognuno ha comunicato e dimostrato il proprio tempo. Il tutto in percorsi extraurbani ed evitando assembramenti, nel pieno rispetto delle regole.
“E’ stata la prima edizione, ma presto ne faremo altre – ha annunciato il presidente dell’Atletica Winner Foligno, Gian Luca Mazzocchio – visto la grande partecipazione, l’entusiasmo e l’attenzione al rispetto delle regole”.
Al via sono stati in tanti. Tra chi si è messo in mostra in questa particolare competizione a distanza, Giovanna Puma, Marianna Bevilacqua, Valentina Manni, Anna Setteposte e Barbara Fusaro tra le donne; Gianluca Rosi, Andrea Chiocchi, Gianluca Belloni, Flavio Ricci, Yuri Bertoli nel maschile.
Atletica Winner Foligno che continua inoltre a fare la voce grossa nell’attività agonistica giovanile. Tra i cadetti umbri in gara a Campi di Bisenzio, sabato 13 marzo, per i campionati italiani di cross, ben quattro su dieci saranno della Winner: Omar Fiki, Cristian Salustri, Stefano Santarelli e Alessandra Fruhbeck. A rappresentare Foligno ci sarà inoltre Giacomo Bellillo della Educare con il Movimento.

Logo rgu.jpg

di Simone Lini

Aggiungi un commento