Mercato Eccellenza, il Foligno parte col botto: ecco un poker d'assi

Insieme alla conferma di capitan Filippo Petterini arrivano alla corte di Antonio Armillei l'attaccante Emanuele Francioni e i centrocampisti Giacomo Gorini e Thomas Ventanni

Da sinistra: Francioni, Cuccagna, Tofi, Gorini, Petterini, Ventanni, Armillei

Un gran bel poker per iniziare. Il bollente calciomercato del Foligno Calcio cala subito quattro assi di qualità per scaldare l’ambiente in vista dell’Eccellenza 2018/2019. Sabato mattina sono stati presentati tre volti nuovi di prestigio e una conferma molto importante: a calcare il campo del “Blasone” il prossimo anno oltre al confermato capitano Filippo Petterini ci saranno anche l’attaccante Emanuele Francioni e i centrocampisti Giacomo Gorini e Thomas Ventanni. Insomma, non scherza il ds Michele Cuccagna. Il presidente Guido Tofi ha aperto come consueto le danze: "Ripartiamo con un progetto che segue il solco di quello iniziale, ovviamente aggiornato ed adeguato alla nuova categoria. L’Eccellenza è un campionato importante e vogliamo rappresentare Foligno degnamente. Lo scorso anno abbiamo improntato tutto sulla “folignalità”; quest’anno ci siamo un po' allargati all’ambito regionale anche in virtù della nuova situazione. Il nuovo Foligno Calcio si baserà sulla qualità più che sulla quantità, puntando a dei veri e propri top player: non potevamo per questo non ripartire dalla conferma del capitano Petterini; poi abbiamo cercato e trovato giocatori davvero importanti come Gorini, Francioni e Ventanni. Questi ragazzi hanno scelto Foligno, andando anche oltre l’aspetto economico e questo non è affatto scontato. Nelle trattative è emerso il valore della città di Foligno, che adesso spero segua sempre di più i nostri calciatori. L’obiettivo è quello di fare bene e continuare ad ampliare la società a un numero di soggetti sempre maggiore: a breve verrà avviata la trasformazione in Srl". Il dg Giuseppe Feliciotti ha sottolineato come "si stia cercando di dare continuità al lavoro dell’anno scorso" e ha ringraziato i presidenti di Vis Foligno e Sant’Eraclio che hanno accettato di "avviare una sinergia forte a livello di settore giovanile, dove si stanno facendo importanti variazioni per adeguarlo alle esigenze della prima squadra del futuro". Il ds Cuccagna ha quindi introdotto i calciatori: "Abbiamo avuto risposte abbastanza immediate, sintomo di una volontà di vestire la maglia del Foligno. Filippo Petterini è uno di casa, il capitano. Gorini ha sempre calcato i campi della Serie D, un vero lusso per l’Eccellenza: ha dimostrato grande voglia di venire da noi. Francioni è stato due anni fa capocannoniere dell’Eccellenza e lo scorso anno era a Villabiagio: si tratta di un giocatore che si presenta da solo. Ventanni viene dall’Angelana ed anche lui per la categoria è davvero un valore aggiunto: rientra in pieno nelle caratteristiche che stavamo cercando". Dai calciatori poche parole ma grande entusiasmo in vista della nuova avventura. Gorini spiega come "la piazza abbia influito tantissimo sulla mia scelta. Non ho guardato la categoria. Sono uno che preferisce parlare poco ma dire la mia sul campo". Il capitano Filippo Petterini inizia con una battuta: "O rimanevo a Foligno o era arrivata ora di smettere… A parte gli scherzi, sono orgoglioso di essere il capitano di questa squadra. Con il mister sono due anni che lavoriamo insieme e abbiamo vinto due campionati: speriamo, come si dice, che non ci sia “due senza tre”. Grazie alla società per la fiducia che mi hanno dimostrato". Da Emanuele Francioni i tifosi si aspettano i gol: "È una bella responsabilità, ma che fa comunque piacere. Con tutto il rispetto per la altre squadre, e con il dovuto paragone, è come se mi avesse chiamato il Real Madrid quando mi ha telefonato il direttore. Arrivo in una società e in un gruppo vincente: dovremo dare il massimo in campo, sia in allenamento che in gara. Appena sono stato contattato mi sono andato a vedere i gol del Foligno dello scorso anno. Speriamo di esultare tante volte anche in questa stagione". A Ventanni invece la piazza chiede estro e fantasia: "Non ci nascondiamo, siamo venuti qua per provare a vincere. In questo momento rifiutare Foligno è quasi impossibile. Speriamo di coinvolgere sempre di più la gente e i tifosi. Ce la metteremo tutta, non vedo l’ora di iniziare".  

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento